Pesante accusa di Srdjan Djokovic, papà d Nole, a Dimitrov: “E’ arrivato con un’infezione chissà da dove. Ha inflitto enormi danni alla mia famiglia”

Adria Tour, padre di Djokovic attacca Dimitrov
Novak Djokovic insieme alla sua famiglia

Per ogni genitore i figli, anche se adulti e sposati, non crescono mai, rimangono sempre i loro cuccioli da difendere da tutto e da tutti. E così, dopo aver guadagnato la ribalta mediatica per l’ingeneroso e gratuito attacco a Roger Federer, accusato di non volersi arrendere alla carta d’identità ostinandosi a continuare a giocare alla soglia dei 40 anni solo per non ammettere la superiorità di Rafa Nada e Novak Djokovic ed il fatto che presto lo scalzeranno dal trono di massimo vincitore di tornei dello Slam, Srdjan Djokovic, papà del nr.1 del ranking tennistico mondiale, è tornato a prendere pubblicamente le difese del figlio senza usare giri di parole. Questa volta, per difendere il figlio, investito dalla bufera mediatica dopo la positività al coronavirus a seguito della sua partecipazione all‘Adria Tour, evento benefico promosso dalla stesso campione serbo, Srdjan Djokovic si è scagliato contro Grigor Dimitrov: “Perché è successo? Perché probabilmente l’uomo è arrivato con un’infezione da chissà dove. Non è stato testato qui, l’ha fatto in qualche altro posto. Penso che sia sbagliato. Ha inflitto enormi danni sia alla Croazia che alla nostra famiglia“.

LEGGI ANCHE –> Varesotto, crolla cornicione: morti mamma e i suoi 2 bambini

Positività al covid di Djokovic, il padre attacca Dimitrov: “Era già infetto”. La replica del manager del tennista bulgaro

A stretto giro è arrivata la replica del 29enne tennista bulgaro attraverso il suo manager Georgi Stoimenov: “Dopo tre mesi di isolamento, Grigor è andato direttamente a Belgrado e né lì, né più tardi a Zara, gli è stato proposto o è stato costretto a fare il tampone. Gli organizzatori dell’evento sono i soli responsabili del protocollo sanitario del torneo e delle regole da seguire. Grigor ha rigorosamente osservato tutte le norme da loro imposte e le leggi e i regolamenti esistenti“, ha assicurato.