Coronavirus: nei malati gravi, anche dopo la guarigione, si registrano disturbi nella deglutizione e nella parola

Coronavirus

Coronavirus: dalla Lombardia, la regione più colpita d’Italia, nuovi elementi che mostrano la ferocia della malattia. Almeno di quella che colpisce in forma grave. E che per fortuna nelle ultime settimane sembra lasciare spazio ad una forma più lieve.

Almeno questi sono i segnali che si avvertono nei vari ospedali di tutta Italia. Dove ormai è costante il calo dei pazienti nelle terapie intensive e anche quello dei reparti. Con i pronto soccorso che non vengono più presi d’assalto da pazienti Covid-19.

Ma in ogni caso non bisogna mai abbassare la guardia. Anche in queste settimane di avvicinamento al ritorno alla normalità. Perché proprio dalla Lombardia arrivano notizie sui malati gravi che poi sono guariti.

Ma che hanno mantenuto delle difficoltà fisiche anche al rientro a casa. Problematiche anche di difficile risoluzione e non brevi nel tempo.

–> Leggi anche Coronavirus, bollettino Lombardia: 65 morti 319 positivi e 207 guariti

Le tante anomalie di deglutizione e di parola sono state riscontrate all’ospedale Poma di Mantova

Coronavirus e criticità legate anche al post guarigione. Soprattutto per i malati in forma grave, che spesso a causa di insufficienze respiratorie hanno avuto la necessità di rimanere attaccati a ventilatori o respiratori.

Ma anche di terapie intensive. Questi pazienti, dopo una lunga guarigione, sono stati dimessi. Ma hanno mantenuto in qualche caso difficoltà nella deglutizione e nella parola. Conseguenze della gravità della malattia che ha colpito una vasta fetta di popolazione dai 65 anni in su.

Per questo motivo soprattutto in Lombardia, ma anche in altre regioni, si è richiesta la presenza di esperti logopedisti e neuropsicologi in strutture sanitarie. Una di questa è la clinica Bozzolo di Mantova.

Dove i pazienti dimessi da Covid-19 possono recuperare da queste patologie maturate con il contagio. Tante sono le richieste, a conferma della gravità della situazione di febbraio marzo ed aprile.

–> Leggi anche Coronavirus e paesi colpiti: tante le analogie tra Wuhan e il Nord Italia

Coronavirus

Ma come detto per fortuna adesso la situazione appare di molto migliorata e i casi di ricoveri gravi negli ospedali sono quasi assenti.

–> Leggi anche Coronavirus: la cura Ascierto funziona, adesso è ufficiale. I dettagli