Il Comitato tecnico-scientifico ha dato parere positivo agli allenamenti di gruppo. Il Presidente FIGC Gravina: “Grazie ai Ministri Speranza e Spadafora”

Cts: "Sì agli allenamenti collettivi"
Il Ministro delle Politiche giovanili e dello Sport Vincenzo Spadafora

Alla fine è arrivato il tanto atteso semaforo verde agli allenamenti di gruppo. Il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha infatti comunicato che il Comitato tecnico- scientifico ha dato il via libera al nuovo protocollo per le sessioni collettive di allenamento ed ha precisato che dallo stesso è stato espunto l‘obbligo per i club di andare in ritiro con tutti i giocatori e lo staff. Sulla ripresa della Serie A il Ministro Spadafora ha inoltre dichiarato di aver convocato una riunione per il 28 maggio con Lega calcio e Figc per deciderne la data: “L’Italia riparte, è giusto che riparta anche il calcio. Sarebbe stato più facile fare come la Francia e dire che il campionato era finito. Sono stato dipinto come un nemico del calcio, all’inizio mi dava fastidio, ora mi fa sorridere“. Mentre sull’ipotesi play-off,”mi sto rendendo conto che in questo periodo siamo in tanti a cambiare idea, non solo io, anche la Uefa che ha differito pure la data. Il format, però, lo decidono le federazioni“.

LEGGI ANCHE –> Bambino morto incastrato nel cassonetto per la raccolta degli indumenti

Spadafora: “Ok agli allenamenti di gruppo”. Presidente della FIGC Gravina: “Grazie ai  Ministri dello Sport e della Salute”

Dopo il via libera agli allenamenti di gruppo da parte del Comitato tecnico-scientifico, a stretto giro il Presidente della FIGC Gabriele Gravina ha espresso la propria soddisfazione per la “validazione del protocollo sugli allenamenti collettivi che è un passo determinante nel percorso di ripartenza del calcio in Italia“. Annunciando, inoltre, che la Commissione medica della FIGC è già al lavoro per definire il protocollo per il via al campionato, Gravina ha anche ringraziato i Ministri dello Sport Vincenzo Spadafora e quello della Salute Roberto Speranza per “la disponibilità al confronto e alla collaborazione nel raggiungimento di tale importante risultato”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus, Pregliasco: “Vi spiego l’aumento dei dati sui decessi di oggi”