Lo chef Antonino Cannavacciuolo, così come il collega Carlo Cracco, offre pasti a domicilio dai suoi ristoranti: ecco quanto costa un pranzo o una cena

Antonino Cannavacciuolo quanto costa pranzo cena a domicilio
(Getty Images)

Anche chef Antonino Cannavacciuolo, così come il collega Carlo Cracco, sta tentando di riprendere l’attività al 100% dopo il periodo di stop imposto dal Governo a causa dell’emergenza Coronavirus. Fino a questo momento il famoso cuoco si è limitato alla consegna a domicilio.

Villa Crespi di Orta San Giulio, uno dei 3 ristoranti dell’uomo, ormai celebre anche per le sue esperienze in tv, non avrebbe ancora ripreso le attività. Ciò si desumerebbe dalla risposta data dallo staff ad un utente che ha chiesto informazioni per prenotare una cena nel locale.

Coloro che gestiscono l’account di Villa Crespi hanno replicato al possibile cliente specificando che non ci sarebbe una data stabilita per la riapertura. Tutti i buongustai che apprezzano la cucina dello chef Antonino e si trovano a Torino e a Novara possono però consolarsi usufruendo del servizio delivery offerto dai Bistrot in questione.

LEGGI ANCHE —> Cannavacciuolo l’incredibile trasformazione durante la quarantena-VIDEO

LEGGI ANCHE —> Carlo Cracco riapre ristorante a Milano | Prezzi menu pranzo in take away

Antonino Cannavacciuolo, servizio delivery e take away nel ristorante di Torino e Novara | Ecco quanto costa un pranzo o una cena a domicilio

Antonino Cannavacciuolo quanto costa pranzo cena a domicilio
(Getty Images)

A partire dallo scorso 13 maggio, il Cannavacciuolo Bistrot di Torino mette a disposizione il servizio delivery e take away. Le ordinazioni vanno compiute entro le 10.30 per il pranzo, mentre per la cena entro le 16.30, con consegne disponibili solo in città. Tutto chiaro insomma, ma quanto costa un pranzo o una cena a domicilio?

Il costo di un pasto completo è 55 euro, anche sono possibili anche ordini à la carte. Quanto alla prima opzione, essa comprende tonno vitellato con maionese di bottarga, paccheri di Gragnano con ragù napoletano, guancia di vitello con nocciole e friggitelli e un babà napoletano.

Il servizio delivery è disponibile anche nel Bistrot di Novara sia in città e in comuni vicini. Dall’8 maggio si può ordinare e ricevere a casa del delizioso street food, al prezzo di 8 euro per un fritto napoletano, oppure un menu completo. È possibile la scelta fra un’insalata Nizzarda (12 euro), un piatto di ravioli del plin alla piemontese (14 euro) o un Trancetto di branzino, agretti e limone (16 euro). I dolci hanno invece tutti un costo di 5 euro.