Era andata a trovare la figlia al Cimitero di Roma, dove ci sono le sue ceneri. Ma una volta giunta, fa una scoperte terrificante.

Rubate le ceneri della figlia, Graziella Viviano "hanno aperto il suo sepolcro"
Graziella Vviano e la figlia Elena Aubry.

Il 6 maggio di 2 anni fa, moriva Elena Aubry. Una motociclista di soli 26 anni. La madre, Graziella Viviano, si era recata al cimitero di Roma, dove vi sono le ceneri della giovane. Una volta giunta sul posto, la madre, accompagnata dalla zia, fa una terribile scoperta.

Erano andati a trovare la figlia al cimitero, ma scoprono che le ceneri sono state rubate

“Siamo venute a trovare Elena, domani sono due anni che non c’è più, e non abbiamo trovato le sue ceneri. E’ stato rubato anche un quaderno con i pensieri per Elena, cui tenevo molto”.

LEGGI ANCHE—>ENNESIMO FEMMINICIDIO: UOMO UCCIDE A COLTELLATE LA MOGLIE

Dopo la denuncia fatta ai carabinieri di Roma, Graziella Viviano vuole fare una richiesta e chiede aiuto a tutti “Vi chiedo un aiuto, ci serve sapere se c’è qualcuno che dopo il 7 dicembre è stato da Elena qui al Verano e ha visto se era tutto a posto, questo per capire quando è avvenuto questo atto disgraziato”.

Riferendosi al ladro continua “Non avrà mai Elena con le sue ceneri. Elena vola alta nel cielo. Aiutatemi a trovare chi ha fatto una cosa così schifosa”.

LEGGI ANCHE—>CORONAVIRUS, SI RISVEGLIA DOPO UN MESE “CREDEVO CHE FOSSI RIMASTO SOLO IO IN VITA”

Con le lacrime agli occhi poi dice “Perdere un figlio è bruttissimo ma subire una cosa del genere non si può descrivere, non pensavo mai di dover affrontare anche questo”.

Una notizia che mai avrei voluto dare. Hanno rubato le ceneri di Elena

Pubblicato da Graziella Viviano su Martedì 5 maggio 2020

Oggi, a due anni di distanza, Graziella Viviano con la figlia hanno deciso di lasciar volare in cielo delle lanterne luminose, a dal proprio terrazzo in modo da non creare assembramenti, perché come ha detto la madre “siamo ancora in piena emergenza Coronavirus e dobbiamo fare attenzione»