Barbara D’urso ha intervistato Guido Bertolaso, ex capo della Protezione civile italiana, all’interno del suo programma “Live non è la D’Urso”.

Coronavirus, a "live non è la D'urso" interviene Bertolaso "c'è la voglia di ripartire"
Guido Bertolaso intervistato da Barbara D’Urso

Domenica sera su Canale 5 è andata in onda come di consueto l’appuntamento con Barbara D’Urso che ha intervistato Guido Bertolaso, ex capo della Protezione civile italiana ed ora  consulente delle regioni Lombardia e Marche.

Guido Bertolaso, in una intervista dalla D’Urso, ammette “con le dovute precauzioni si può ripartire”.

Proprio Bertolaso ha avuto a che fare in prima persona con il Covid-19,  a pochi giorni dall’assunzione dell’incarico per la sistemazione della ex Fiera di Milano, che è stato adibito ad Ospedale per fronteggiare l’emergenza del Coronavirus. E’ stato curato nell’ ospedale lombardo “San Raffaele”.

LEGGI ANCHE—>MICHELLE HUNZIKER RISPONDE COSI’ ALLE ACCUSE A GIOVANNA BOTTERI “E’ SOLO UNA FAKE NEWS””

Ho vissuto sulla mia pelle la malattia del Covid-19” ha detto. “È stata durissima. Credo che solo chi ha subito questo genere di esperienze possa parlare con reale cognizione di causa e invitare alla massima prudenza”.

LEGGI ANCHE—>FLAVIO INSINNA CHIEDE SCUSA PER L’ACCADUTO: “NON L’HO FATTO DI PROPOSITO”

Poi ha aggiunto che “tra la gente si percepisce la voglia di ripartire”. Continua a dire anche che “Tutti dicono che dopo il rischio di morire per il virus, adesso si rischia di morire di fame” . E’ favorevole alla ripartenza dell’economia del paese , ma “ma non deve essere un liberi tutti, anche perchè il rischio esiste”.

Coronavirus, a "live non è la D'urso" interviene Bertolaso "c'è la voglia di ripartire"
Guido Bertolaso “serve prudenza”

E dice anche “C’è ancora la necessità di costruire nuovi ospedali Covid-19 per liberare gli ospedali normali. Esiste la possibilità di tornare in uno stato di emergenza, ma con le dovute precauzioni si può ripartire”.