Coronavirus: cosa ne sarà delle vacanze estive degli italiani? La risposta di un infettivologo

Coronavirus

Coronavirus e durata dell’emergenza. Ormai per milioni di italiani la domanda è questa. E ovviamente ci si chiede anche se si potrà pensare alle vacanze estive quando tutto sarà finito. Ma il problema è capire se per il mese di agosto almeno tutto sarà finito.

Il premier Conte ha parlato spesso di data limite possibile come quella della fine di luglio. Ma come momento della conclusione totale della crisi e dell’emergenza. Ma gli italiani continuano a sperare che si possa sognare una vacanza estiva.

A questa domanda, che è poi un vero e proprio desiderio, tenta di dare una risposta Pier Luigi Lopalco, epidemiologo dell’Università di Siena. Che parte dall’esempio di Wuhan. Dove la situazione di emergenza è durata sei settimane. Scenario che potrebbe riguardare anche il nostro paese.

La cosa importante per Lopalco è continuare ad insistere con le misure di contenimento. E sperare che i numeri decrescano.

–> Leggi anche Coronavirus, Gallera: “In Lombardia 39.415 positivi e 5.944 morti”

Lopalco: “Bisognerà evitare che ci sia nel resto d’Italia una situazione simile a quella creatasi in Lombardia”

Coronavirus e speranza degli italiani che tutto possa finire quanto prima. L’epidemiologo Luigi Lopalco è ottimista sul lavoro che si sta facendo in Italia. Ma si deve ancora proseguire su questa strada.

“Evitare in primo luogo che il virus arrivi in maniera massiccia anche nelle altre regioni. Si deve evitare che avvenga altrove ciò che è accaduto in Lombardia”. Solo in questo modo si potrà continuare a contenere la grande emergenza che si è venuta a creare.

I tempi di uscita? Sicuramente per giugno se le misure manterranno si potrà sperare di avere dei buoni risultati. Tutto dipenderà dai casi sommersi che vanno oltre i numeri ufficiali che conosciamo.

Ma per Lopalco la situazione potrebbe essere contenuta. Dipenderà tanto da noi e dai nostri comportamenti.

–> Leggi anche Coronavirus: I nuovi contagi sono 3.651 e le persone guarite sono 1.434, trend positivo

Coronavirus

Se si contengono le altre regioni la speranza concreta per Lopalco è che si esca dall’emergenza prima del 31 luglio.

–> Leggi anche Coronavirus: giovane ragazza si suicida, non ha retto all’isolamento