Coronavirus e scalpore del video che sta circolando in queste ore del Tg Leonardo del 2015

Coronavirus

Coronavirus e teoria dell’errore da laboratorio che torna a far chiacchierare milioni di italiani. Dopo la circolazione del video del Tg Leonardo del 2015 tante persone crederanno con maggiore convinzione che qualcosa di storto sia davvero capitato in quel laboratorio di Wuhan. Che si trova a pochi passi dal mercato degli animali della città cinese.

Il video risale al 16 novembre 2015 e parla di un virus nato da un laboratorio cinese. Ma soprattutto virus che nasce dai pipistrelli e dai topi! Con il conduttore che si chiede se in effetti valesse la pena rischiare in questo modo di avere un virus che potrebbe arrecare dei seri problemi alla salute dell’uomo.

Poi il servizio con la spiegazione dei dettagli. Con una proteina che viene presa dai pipistrelli per essere innestata sul virus della Sars che è ricavato dai topi. Questa ‘fusione’ crea una sorta di super virus che può danneggiare l’uomo.

–> Leggi anche Coronavirus, buone notizie dalla Lombardia: rallenta crescita dei contagi

“Una precisa molecola (shco14) permette al virus di attaccarsi alle nostre cellule respiratorie”

Coronavirus

Coronavirus e video del Tg Leonardo che stupisce tutti! Nel servizio si parla anche della facilità di come questo virus possa contagiare l’uomo. In tanti hanno pensato all’ennesima fake news, ma in verità si tratta di un servizio (che postiamo di seguito) originale.

Il clamore che questo video sta scatenando in queste ore ha fatto correre ai ripari i vertici della Rai. La gente si chiede se davvero sia stato possibile l’errore degli scienziati cinesi in laboratorio.

A gettare acqua sul fuoco è a cercare di spiegare i fatti è intervenuto Alessandro Casarin direttore della testata regionale rai, che ha dichiarato: “Il servizio del 16 novembre 2015 andato in onda nella rubrica ‘Leonardo’ della TgR è tratto da una pubblicazione della rivista Nature”.

–> Leggi anche Coronavirus, orrore in Germania: tutti morti in una casa di riposo

“Proprio tre giorni fa la stessa rivista ha chiarito che il virus di cui parla il servizio, creato in laboratorio, non ha alcuna relazione con il virus naturale Covid-19”.

–> Leggi anche Coronavirus, anziano da giorni a casa senza cibo: carabinieri fanno la spesa