Come pulire e spurgare in maniera perfetta le vongole con il trucco della farina: un metodo facile e veloce per eliminare la sabbia

vongole come pulire spurgare eliminare sabbia trucco metodo farina
Vongole

Non sapete come eliminare la sabbia all’interno delle vongole? Oggi vi proponiamo un trucco in grado di aiutarvi a compiere questa “impresa” in modo facile e soprattutto veloce. Ecco a voi il trucco della farina! Innanzitutto per spurgare le vongole vi serviranno una bella ciotola capiente, una confezione di sale fino, una bilancia da cucina e una piccola quantità di farina. Controllare quindi che tra tutte le vongole fresche che avete acquistato non vi sia qualcuna morta.

Prendetele una ad una in mano tra le dita muovendole come per farle schioccare. Nel caso ci sia qualcuna morta, le valve si apriranno. Qualora ci sia alcuna, eliminatela. Proseguite quindi a quelle rotte, togliendo di mezzo anche queste. Mettete quindi le vongole vive in abbondante acqua salata ricreando il loro habitat naturale per quelle 3-4 ore utili a pulirle in maniera naturale. In questo modo le vongole riprenderanno a filtrare l’acqua e ad espellere la sabbia.

LEGGI ANCHE —> Come preparare la torta all’acqua senza latte, burro e uova: la ricetta light

LEGGI ANCHE —> Infuso Di Foglie di Ulivo: ecco come preparare un antibiotico naturale

Vongole: come pulire, spurgare e eliminare la sabbia con il trucco della farina

vongole come pulire spurgare eliminare sabbia trucco metodo farina
Vongole

Mettetele in una ciotola (preferibilmente in ceramica o coccio) piuttosto grande aggiungendo circa 35 grammi di sale fino per ogni litro d’acqua. Mescolate fino a quando il sale non si scioglierà totalmente. Attenzione al cloro all’interno dell’acqua di rubinetto. Qualora ne sentiate l’odore, utilizzate l’acqua in bottiglia. Quando inserite le vongole nell’acqua e sale, coprite il recipiente. Tenetele quindi in ammollo per circa un paio d’ore, durante le quali risciacquatele al massimo due volte.

Aggiungete dunque un cucchiaino di farina all’acqua. In questo modo i frutti di mare, percependo che c’è qualcosa da mangiare, filtreranno l’acqua espellendo la sabbia. Allora attendete almeno 3-4 ore. Trascorso questo tempo troverete la sabbia sul fondo. Per sicurezza però spurgatele di nuovo estraendole dalla ciotola una a una e passandole sotto l’acqua corrente. Pulite la ciotola dalla sabbia. Ricreate la miscela di acqua e sale, ma stavolta senza usare la farina e riponetele in frigorifero per altre 3-4 ore.