Coronavirus: sale il numero delle persone contagiate. Per l’OMS l’80% dei pazienti è colpito in forma lieve e guarirà

Coronavirus

Coronavirus: notte drammatica tra Lombardia e Veneto, con tante persone che hanno vissuto l’incubo del contagio del virus. Situazione allarmante con i casi accertati che arrivano a 51. La maggior parte in Lombardia con 39 persone colpite, 12 in Veneto. I decessi al momento sono stati 2. La seconda vittima è stata una donna anziana di Casalpusterlengo.

Tante le misure di sicurezza che si stanno chiedendo ai cittadini dei comuni colpiti. Innanzitutto si chiede alle persone di rimanere in casa e di evitare i contatti in luoghi pubblici. Si cerca di trovare il ceppo dal quale è partita la trasmissione del virus in tempi rapidi. Tante le scuole chiuse e le attività commerciali che oggi hanno deciso di lasciare abbassate le saracinesche.

La Protezione Civile fa sapere che bisogna recarsi in ospedale solo se si rende necessario per evitare un sovraffollamento delle strutture.

–> Leggi anche Coronavirus, è caccia al vero paziente zero

In Lombardia rinviate 80 gare di calcio. L’OMS: l’80% delle persone ha una forma lieve di malattia e guarirà

Coronavirus che costringe tante persone nei comuni a rischio a rimanere in casa. Con le notizie che sono drammatiche e in continuo aggiornamento. Due medici contagiati nel pavese, tra queste anche una pediatra. Tra le misure adottate da sindaci ed autorità c’è stata quella della sospensione di circa 80 gare di calcio in tutta la Lombardia.

Decisione che probabilmente arriverà anche in Veneto se la situazione dovesse continuare a degenerare. Rinviata la gara di calcio di serie B tra Ascoli e Cremonese. A Piacenza il Vescovo Gianni Ambrosio ha evitato in chiesa lo scambio della pace e ha offerto la comunione in mano e non direttamente in bocca alle persone.

Intanto dall’OMS cercano di mandare messaggi rassicuranti: l’80% dei contagiati guarirà avendo una forma lieve del virus.

–> Leggi anche Fisco, pignoramenti diretti sul conto corrente | La riscossione coatta

Coronavirus

Dati dell’OMS che in ogni caso non fanno abbassare la guardia e la paura. Soprattutto nelle regioni del Nord, Lombardia e Veneto in primo luogo. Nelle prossime ore ci saranno altri aggiornamenti con la speranza che si arresti la soglia dei contagiati finora sempre in aumento.

–> Leggi anche Agrigento, bimbo cade da carro di Carnevale e muore