Vediamo insieme come e quando la banca può autorizzare la chiusura all’improvviso del conto corrente, e per quale motivo succede.

Conto corrente: la banca può autorizzare la chiusura all'improvviso
Conto corrente: la banca può autorizzare la chiusura all’improvviso

La banca può semplicemente mandare una raccomandata solamente 15 giorni prima della chiusura del conto corrente.

Ma cerchiamo di capire per quale motivo può autorizzare la chiusura.

Conte corrente la banca autorizza la chiusura

La banca ha la facoltà di poter chiudere i conti correnti se sono oggetto di reati finanziari da parte della Magistratura o della Guardia di Finanza.

Deve essere dimostrato che il livello di rischio sia molto alto.E’ quanto comunicato dopo un interrogazione della Commissione Finanze del Senato sulla materia in oggetto.

LEGGI ANCHE —-> UNGHIE E CAPELLI FRAGILI? ECCO GLI ALIMENTI DA CONSUMARE PER RAFFORZARLI

La banca, ovviamene, deve rispettare alcuni passaggi, come inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno, almeno 15 giorni prima, di effettuare la chiusura del conto corrente stesso.

Il livello di rischio di reato, ovviamente deve essere molto alto, altrimenti non è possibile chiudere unilateralmente il conto corrente di un singolo cittadino o di una società.

LEGGI ANCHE —-> CERVICALE: ECCO COME ELIMINARE IL DOLORE CON QUESTI RIMEDI NATURALI

Quindi ci devono essere determinate condizioni prima di poter fare un azione del genere, come comunicato dalla Commissione Finanze dello Stato.

Possiamo rimanere tranquilli, se non abbiamo fatto nulla di particolare, ma giustamente se ci sono indagini in merito, è meglio indagare e verificare bene.

Conto corrente: la banca può autorizzare la chiusura all'improvviso
La banca deve inviare circa 15 giorni prima una raccomandata con ricevuta di ritorno