Un nuovo studio da speranza riguardo agli esiti di una malattia terribile come il tumore al colon: permetterà di scoprirlo precocemente.

tumore colon esame precocemente
Colon Foto dal web
I sintomi del cancro intestinale possono essere sottili e non necessariamente farti sentire male. Più del 90% delle persone con carcinoma intestinale presenta 1 delle seguenti combinazioni di sintomi:

  • un cambiamento persistente nella defacazione – defecare più spesso, più lentamente e talvolta con dolore alla pancia (addominale)
  • sangue nelle feci senza altri sintomi di emorroidi – questo rende improbabile che la causa del sangue siano le emorroidi
  • dolore addominale, disagio o gonfiore provocati sempre dal mangiare – a volte con conseguente riduzione della quantità di cibo consumato e perdita di peso.

Tumore al colon: un nuovo esame permette di scoprirlo precocemente

Tutti noi abbiamo circa 1000 specie di batteri nel nostro intestino che ci permettono di digerire il cibo: questi, intesi come corredo cromosomico, vengono detti microbioma.

Una ricerca condotta dal Professor Nicola Segata del Dipartimento Cibio dell’Università di Trento con Humanitas, il Dipartimento dell’Università di Torino, Ligm e IEO, ha permesso di scoprire che il microbioma intestinale cambia durante le primi fasi del tumore al colon.

Con questa scoperta si potrebbero analizzare le feci in modo predittivo, cioè svelando se c’è stato questo cambiamento del microbioma e curare tempestivamente il tumore nella sua fase d’esordio.

Attualmente infatti le feci sono solo analizzate per cercare eventuale sangue occulto che è presente quando ormai la malattia è in stadio avanzato. 

Lo studio analizzato su Ok salute ha svelato che nei pazienti con il tumore al colon il microbioma era differente da quello dei pazienti sani e che i pazienti malati avevano almeno 10 specie di batteri in comune. La presenza di questa batteri potrebbe portare in futuro a scoprire tempestivamente il tumore al colon.

Potrebbero interessarti anche:

T.F.