Insalate e verdure in busta, così come altri alimenti coltivati a terra, sigillate allo stesso modo e vendute al supermercato si dovrebbero sempre lavare prima di essere consumati

Insalate in busta vanno lavate sempre rischi
Insalate in busta

Ogni insalata in busta, venduta in supermercato già confezionata, di qualsiasi marca sia, dovrebbe essere sempre sciacquata sotto acqua fredda corrente. In caso contrario infatti si correrebbero dei rischi. A volte infatti noi consumatori possiamo essere ingannati dall’aspetto di queste verdure che a prima vista potrebbero sembrare perfette e quindi perfettamente commestibili.

In realtà così non è in quanto al loro interno potrebbero contenere alcune sostanze che possono causare degli effetti collaterali per nulla piacevoli. Fortunatamente in Italia con dal 2015 è in vigore una legge che impone a tutti i produttori e distributori di rispettare la cosiddetta catena del freddo. In base a questa norma nessuna insalata e verdura sigillata in apposite buste può superare una temperatura di 8 gradi centigradi.

Tale disposizione deve essere rispettata in ogni processo di realizzazione dell’alimento, vale a dire dalla raccolta, alla lavorazione fino ad arrivare al confezionamento ed al viaggio che la porterà infine nel punto vendita dove noi consumatori andremo materialmente ad acquistarla.

LEGGI ANCHE —> Le olive fanno ingrassare? La risposta dell’esperto toglie ogni dubbio

LEGGI ANCHE —> Salute e benessere: le 5 tisane che depurano il fegato e bruciano i grassi

Insalata in busta
Insalata in busta, deve essere sempre lavata?

Insalate in busta, cosa si rischia a consumarle senza averla lavate

Questa imposizione da parte dello Stato è necessaria a garantire la sicurezza, l’igiene e qualità del cibo che i cittadini andranno a consumare sulla propria tavola. Nonostante tutto questo processo, si invitano le persone a lavare le verdure in busta comprate. Questo suggerimento viene riportato su ogni confezione per evitare dei rischi.

Si tratta del batterio della salmonella che potrebbe essere contenuto nei liquidi di questi prodotti. Purtroppo casi di questo genere si sono già verificati in passato. Inoltre giunge dalla Germania la notizia della presenza di microrganismi patogeni come l’Escherichia Coli, verificati all’interno di alcuni campioni di verdure fresche chiuse in busta. Per queste ragioni sarebbe sempre bene procedere al lavaggio dell’insalata in busta che abbiamo acquistato. Grazie a una simile accortezza si evitano così successive spiacevoli sorprese come diarrea, crampi addominali e vomito.