Si può morire dopo aver mosso di scatto la testa? Per aver compiuto questo gesto banalissimo, si può perdere la vita? Ebbene si, è quello che è successo a un diciassettenne a Dueknfield, Londra, lo scorso 3 aprile, mentre stava preparando al cena.

Ben Littlewood
Ben Littlewood morto per la torsione del collo

Ma la notizia si è diffusa solo adesso, in quanto si è dovuta rendere necessaria l’autopsia sul corpo del ragazzo. Ben Littlewood , è questo il nome del ragazzo, era un cadetto dell’esercito britannico. È morto per un raro ictus ischemico, causato dalla torsione improvvisa del collo, che gli ha lacerato l’arteria. Quando è successo non c’era nessuno in casa, che condivideva con la madre e i suoi fratelli.

Quando è stato rinvenuto, la madre (insospettita dal fatto che Ben non le rispondesse al telefono) lo ha trovato disteso sul pavimento. In un primo momento la donna ha pensato che fosse caduto e avesse colpito il tavolo con la testa.

“L’ho trovato riverso a terra con di fianco al viso la ciotola del cane ribaltata e ho pensato fosse caduto mentre preparava da mangiare sbattendo la testa”. Dopo aver chiamato i soccorsi che lo hanno portato in ospedale, il diciasettenne, prima di morire, è rimasto in coma per circa 8 giorni. Ad essere rimasto sconvolto è stato il coroner il quale dice che in 12 anni di carriera non ha mai assistito ad un fatto del genere.

LEGGI ANCHE —> A4, autocisterna in fiamme: 1 morto

“Parliamo di un attacco ischemico molto raro nella popolazione, figuriamoci in qualcuno così giovane come Ben. Quando gli è stato diagnosticato questo ictus ischemico, non c’erano però più opzioni di cura possibili” ed è questo che dichiara il Dottor Morris.

La madre Vicki Borcklehurst adesso collabora con associazioni che trattano proprio questo tema, ictus ischemico. E vorrebbe far conoscere a tutti quanti i rischi maggiori ed ha intenzione di raccogliere dei fondi da dare in beneficienza proprio a loro.

L’ictus ischemico è causato da un embolo (un trombo che si è staccato dalla sua sede di origine e ha iniziato a viaggiare nel sangue). Ma quello che ha avuto il giovane è stato un evento molto raro come hanno ribadito più volte i medici.