Pressione alta: ci sono dei sintomi molto comuni che non devono essere sottovalutati

Pressione alta

Pressione alta: ci sono cinque sintomi, molto comuni, che non vanno sottovalutati. E che devono sempre far scattare l’allarme. L’ipertensione è uno stato di malessere molto comune per milioni di persone. E da tenere sempre sotto controllo sia per i valori minimi che massimi. E non si tratta che dei valori della pressione arteriosa, ossia la quantità di sangue che il cuore pompa nelle arterie.

I medici fanno sapere che si può essere soggetti a ipertensione anche senza accorgersene, senza particolari segnali. E questo è un fattore molto grave che mette spesso a rischio la salute di tantissime persone, anche in giovane età. Dall’ipertensione, infatti, potrebbero nascere anche conseguenze gravi come infarti e ictus. E in quest’ottica, come d’altronde anche in altre tipologie o fattispecie legate alla salute, i controlli sono imprescindibili.

Da quanto si può leggere anche da un rapporto da parte dell’Human  Research Hospital, l’ipertensione è un fattore di rischio che può far aumentare in modo esponenziale la possibilità che si possano verificare delle malattie.

–> Leggi anche Elisabetta Gregoraci in grande forma si allena in palestra – FOTO

I cinque sintomi comuni che possono far pensare ad una pressione alta

Pressione alta

Ci sono, come detto, cinque sintomo molto comuni che possono far pensare ad uno stato di ipertensione. E si tratta di mal di testa soprattutto se dal mattino. Ma anche vertigini e stordimento. Il terzo fattore è rappresentato dai possibili ronzii nelle orecchie, aspetto questo molto frequente e sintomatico. Il quarto è rappresentato da disturbi alla vista come appannamento o visioni di puntini neri.

Altro e grave fenomeno è quello della perdita di sangue dal naso. Ma oltre ai sintomi ci sono anche le cause che portano all’ipertensione. E sono molto varie anche se comuni. In primo luogo la familiarità. Ossia soggetti che in famiglia hanno sofferto di questo disturbo. Poi l’età in quanto con il passare degli anni la pressione arteriosa aumenta. Altre cause sovrappeso, diabete, fumo, alcool stress e sedentarietà.

I medici si raccomandano di tenere una pressione costante che nei valori massimi minimi dovrebbe essere generalmente tra 140-85.

–> Leggi anche Social media manager: la figura professionale più ricercata dalle aziende