Una coppia davvero felice non ha nessun motivo di scrivere e aggiornare continuamente il proprio status sui social media per mostrare quanto stanno bene insieme.

Le persone che invece non fanno che tenere aggiornati gli “amici” sulla loro relazione hanno evidenti problemi di insicurezza che quella storia sia destinata a non durare.

Ecco perché le coppie infelici sono sempre presenti sui social:

1- Le coppie infelici sembrano quasi voler convincere gli altri per cercare di convincere se stessi

Quando due persone pubblicano stati in cui si confessano o proclamano il proprio amore o condividono le proprie foto mentre si divertono o in contesti romantici, non fanno altro che mettere in atto uno stratagemma affinchè arrivino a convincere gli altri di trovarsi in una relazione felice e salutare.

Questo, però, risulta essere in realtà un modo per cercare di ingannare primariamente se stessi per convincersi di essere in una relazione felice e sana.

I “mi piace” e i commenti possono poter diventare addirittura preziosi in quei momenti in cui qualcuno sta attraversando un brutto momento.

2- Le coppie che pubblicano “troppo” hanno maggiori probabilità di essere psicopatici e narcisisti.

Un sondaggio condotto su 800 uomini di età compresa tra i 18 e i 40 anni sembra aver rilevato come “il narcisismo e la psicopatia” abbiano una correlazione positiva con il numero di selfie pubblicati, mentre il narcisismo e l’auto-oggettivazione con il numero delle “foto ritoccate ” sui social network.

Un altro studio sembra aver rilevato invece come postare, taggare e commentare su Facebook possa spesso essere associato al narcisismo, sia maschile che femminile.

Im breve, più rendiamo pubbliche le nostre cose sui social network, più è probabile che siamo dei narcisisti o, peggio ancora, degli psicopatici.

Nel caso ve lo steste chiedendo, “i narcisisti sono davvero pessimi partner in una relazione”, afferma il professor Brad Bushman della Ohio State University.

3 – Le coppie infelici si fanno distrarre facilmente dai social network

Le coppie felici sono impegnate a godersi la loro reciproca compagnia, nonostante, qualche volta, possa capitare che pubblichino qualche loro foto.

Ma certamente non smetteranno di godere della loro compagnia solo per pubblicare uno stato o fare un selfie.

Queste coppie infatti possono anche arrivare a postare le foto del loro recente viaggio, ma solo dopo il loro rientro a casa.

Quelle infelici invece non aspettano altro che pubblicare una loro foto, invece.

4- Le coppie che condividono molte foto o stati tendono ad essere insicure

Dopo aver esaminato più di 100 coppie, i ricercatori della Northwestern University hanno scoperto che coloro che pubblicano spesso foto del proprio partner sui social media si sentono insicuri riguardo alla loro relazione.

5- Le coppie infelici non riescono a tenere private le loro discussioni

Avete mai visto una coppia discutere?
Sicuramente sarà stata una situazione di disagio, vero?
Bene, ora immaginate di vedere questa stessa discussione su Facebook, Twitter, Instagram o Youtube. Pubblica a tutti.

Non è proprio la stessa cosa, no?

Eppure questo è quello che succede ad alcune coppie che decidono di filmare e caricare video pieni di furia e blasfemie, quando invece tali discussioni dovrebbero essere affrontate in sede privata, in coppia.
Poichè non è necessario lavare i panni sporchi di fronte a tutti.

6- Coloro che pubblicano molto sui social network credono che il loro rapporto li renderà felici

Sono tante le coppie che credono di poter essere soddisfatte e felici in relazione alla direzione che prenderà il loro rapporto.

I ricercatori dell’Università di Albright chiamano questo tipo di rapporto “autostima contingente” per indicare proprio quel tipo di autostima che un individuo sente di avere, quando funziona la sua relazione.

Queste persone sono soliti usare i social network per vantarsi della loro relazione, innescare gelosia negli altri o, persino, per spiare il proprio partner.

“Alcuni risultati suggeriscono come tali individui sentano il bisogno di dover mostrare agli altri, al partner e, forse anche a se stessi, che il loro rapporto è “buono”, ha asserito Albright, assistente del professore di psicologia, Gwendolyn Seidman.

7- Le coppie infelici vogliono sempre dimostrare di essere felici

Le coppie davvero felici non hanno bisogno dell’approvazione degli altri, sui social network.

Non hanno bisogno di vantarsi, di invidiare gli altri o di controllare il loro partner.

Sono così sicuri e felici nella loro relazione che non hanno alcun bisogno di parlare attraverso i loro scatti.

Stessa cosa non si può dire delle coppie infelici.

8- Le persone che passano troppo tempo su Facebook sono più infelici

Cosa succede se queste persone lasciano Facebbok per una settimana?

Poichè “l’Happiness Research Institute of Denmark” si è posta questa domanda, è stato condotto un esperimento che ha coinvolto 1095 persone, da cui è stato appurato come “dopo una settimana senza Facebook, il gruppo di trattamento abbia riportato un livello significativamente più alto di soddisfazione della vita”.

Prima dell’esperimento ai volontari era stato chiesto di valutare la propria vita su una scala da 1 a 10, dove 10 stava per indicare il massimo della felicità.

Fatto l’esperimento, è stato constatato che il gruppo “senza Facebook” è passato da una media di 7,75/ 10 a 8,12/ 10, mentre il gruppo che aveva continuato ad utilizzare Facebook era diminuito, passando da 7,67/ 10 a 7,56/ 10.

I ricercatori hanno inoltre scoperto che gli utenti frequenti di Facebook hanno più probabilità di sentirsi arrabbiati (20% contro 12%), depressi (33% contro 22%) e preoccupati (54% contro 41%).