McDonald’s è spesso associato ad uno stile di vita alimentare non proprio sano.

Eppure un professore universitario dello Iowa, John Cisna, ha voluto fare un esperimento: mangiare per 3 mesi solo da McDonald’s e vedere cosa succedeva al suo corpo. Il professore era rimasto molto colpito dal film documentario di Morgan Spurlock ‘Supersize me’, nel quale l’uomo, in 3 mesi, era ingrassato di 11 chili e aveva riscontrato diverse altre problematiche ai suoi valori del sangue.

Il professor Cisna, però, aveva notato che l’uomo aveva contemporaneamente smesso di fare attività fisica e quindi ha voluto riproporre l’esperimento inserendo questa variabile e i risultati sono stati incredibili. Il professore ha infatti perso 17 chili e il suo livello di colesterolo era sceso da 240 a 170.

Cisna si era però imposto di non superare le 2000 calorie al giorno e di fare una regolare attività fisica di almeno mezz’ora: “non è qualcosa che dici: ‘beh, è andato da McDonald’s e ha mangiato solo insalata’. No, mangiavo i Big Mac, mangiavo i McRoyale. Mangiavo i sundae e i gelati”.

La morale“, spiega il professore, “non è che bisogna mangiare più spesso da McDonald’s. La morale è che bisogna stare attenti a cosa si mangia, e all’esercizio fisico. Il punto è che sono scelte. Tutti abbiamo scelte. Sono le nostre scelte che ci fanno diventare grassi, non McDonald’s