Asciugare la biancheria con questo tempaccio è sempre un gran problema. I vestiti ci mettono più tempo ad esser pronti e con la forte umidità si rischia anche che non si asciughino al meglio.

Abbiamo già visto diversi trucchi interessanti per far sì che la biancheria sia pronta prima del tempo, tra cui quello del congelamento. Ebbene, uno di questi trucchi può essere “esteso” in un altro senso, con un metodo antico e poco dispendioso che pure ha un risultato efficacissimo.

Il classico “metodo della nonna”, ovvero come si faceva una volta: basta mettere il bucato in un sacchetto e poi inserirlo nel freezer. Una volta tirato fuori, i vestiti saranno asciutti e puliti, senza aver bisogno di stenderli. Si chiama liofilizzazione e funziona perché l’aria fredda è molto secca e ha una bassa umidità.

Così, quando si congela la biancheria bagnata, l’acqua sublima, o va direttamente dal ghiaccio al gas senza passare attraverso la fase liquida. Ovviamente questa situazione si verifica anche all’esterno, con temperature sotto lo zero. Perciò, in questi tempi gelidi, se non piove e siete in un area particolarmente fredda, stendete i panni all’esterno: li ritroverete asciutti in men che non si dica!