La causa principale del cancro è stata ufficialmente scoperta decenni fa (1923) da uno scienziato premio Nobel per la medicina, nel 1931. E’ questa la notizia incredibile venuta fuori nelle ultime ore. Da allora, però, poco è stato fatto. Nel 1931, lo scienziato tedesco Otto Heinrich Warburg ha ricevuto il Premio Noanimaltesting Nobel per la scoperta sulla causa primaria del cancro, ovvero che esso è il risultato di un potere anti-fisiologico e di uno stile di vita anti-fisiologico.

Con uno stile anti-fisiologico nutrizionale (dieta basata su cibi acidificanti) e l’inattività fisica, infatti, il corpo crea un ambiente acido (nel caso di inattività, per una cattiva ossigenazione delle cellule) e l’acidosi cellulare causa l’espulsione dell’ossigeno. La mancanza di ossigeno nelle cellule crea un ambiente acido. ”La mancanza di ossigeno e l’acidità sono due facce della stessa medaglia: Se una persona ha uno, ha anche l’altro – ha detto a proposito lo scienziato -. Se una persona ha eccesso di acidità, quindi automaticamente avrà mancanza di ossigeno nel suo sistema. Se manca l’ossigeno, avrete acidità nel vostro corpo. Le sostanze acide respingono ossigeno, a differenza delle alcaline che attirano ossigeno. Privando una cellula del 35% del suo ossigeno per 48 ore è possibile convertirla in un cancro. Tutte le cellule normali hanno il bisogno assoluto di ossigeno, ma le cellule tumorali possono vivere senza di esso. I tessuti tumorali sono acidi, mentre i tessuti sani sono alcalini”.

Otto ha mostrato che tutte le forme di cancro sono caratterizzate da due condizioni fondamentali: acidosi del sangue (acido) e ipossia (mancanza di ossigeno) e ha anche scoperto che le cellule tumorali sono anaerobiche (non respirano ossigeno) e non possono sopravvivere in presenza di alti livelli di ossigeno. Le cellule tumorali possono sopravvivere soltanto con glucosio e in un ambiente privo di ossigeno. In pratica, le cellule sane vivono in un ambiente ossigenato e alcalino che consente il normale funzionamento. Le cellule tumorali vivono in un ambiente acido e carente di ossigeno.

 

Ecco gli alimenti che acidificano il Corpo:

Lo zucchero raffinato e tutti i suoi sottoprodotti. Carne di tutti i tipi. Prodotti di origine animale (Latte e formaggio, ricotta, yogurt, ecc). Il sale raffinato. Farina raffinata e tutti i suoi derivati. (Pasta, torte, biscotti, ecc). Pane. Margarina. Caffeina. (Caffè, tè nero, cioccolato). Alcool. Tabacco. (Sigarette). Antibiotici e medicina in generale. Qualsiasi cibo cotto. (La cottura elimina l’ossigeno aumentando l’acidità dei cibi). Tutti gli alimenti trasformati, in scatola, contenenti conservanti, coloranti, aromi, stabilizzanti, ecc.