Sono sempre di più al giorno d’oggi gli studi che cercano di informare su quanto siano sbagliate le più comuni diete alimentari a cui siamo tutti abituati. Nel mirino sono finite le carni rosse e, in generale, gli alimenti particolarmente zuccherati, che oltre a creare dei problemi di peso, sono dannosi anche per pressione, cuore e cervello. Chi a questo genere di alimenti ha ben pensato di porre rimedio sostituendoli con bevande zuccherate o dietetiche, ha però trovato negli studi di cui parleremo un ottimo deterrente. Sembra infatti che neanche assumendo zuccheri per via liquida la nostra salute sia al sicuro: sui soggetti presi in esame che consumavano almeno una bibita al giorno per almeno 7 anni, i risultati sono invecchiamento cerebrale accelerato, ridotto volume del cervello, problemi di memoria, maggiore predisposizione all’Alzheimer, rischio triplicato di  sviluppare ictus e demenza.

In poche parole, se decidete di eliminare gli zuccheri dalla vostra dieta, non ci sono scorciatoie che tengano: bevete acqua e riflettete quotidianamente su come la vostra alimentazione possa essere fondamentale per la salute negli anni a venire. Basta, dunque, agli alimenti particolarmente dolci in ogni forma! Gli studi presi in esame sono “Sugar- and Artificially Sweetened Beverages and the Risks of Incident Stroke and Dementia: A Prospective Cohort Study” pubblicato su Stroke e “Sugary beverage intake and preclinical Alzheimer’s disease in the community”  pubblicato su “Alzheimer’s & Dementia”.