Delle volte andare a rovistare in garage abbandonati può essere un passatempo molto fruttuoso. A volte possono riemergere vecchi vinili, altre volte tesori dimenticati, altre volte….delle auto storiche. Il caso è quello del ritrovamento di una Ferrari 365 GTB/4 Daytona in allumino prodotta in edizione limitata, che era stata parcheggiata per oltre 40 anni in una stalla in Giappone. La storia di questa autovettura è davvero singolare, anche solo per il fatto che è passata rapidamente da ferraglia abbandonata in un garage a pezzo d’asta che può essere battuto per quasi due milioni di euro.

Questo esemplare è il numero 30 di una produzione di circa 1200 auto, le uniche della serie Daytona ad avere la carrozzeria in alluminio. L’auto è stata assemblata nel ’69 ed apparteneva al direttore di Autosprint Luciano Conti. Successivamente a cambiato rapidamente proprietari per poi scomparire dalla motorizzazione italiana dato il trasferimento in Giappone. Dopo essere apparsa sulla rivista Car Graphic e con un contachilometri che segna quota 36.390, è rimasta nascosta fino ad oggi, ma la carrozzeria risulta ancora in ottimo stato. Dopo in restauro totale ed un pizzico di manutenzione, questo esemplare unico verrà battuto all’asta dell’evento Ferrari-Leggenda e Passione, che avrà luogo il prossimo 9 settembre. Che dire, certe volte le vere fortune sono nascoste davvero dietro l’angolo: l’importante è stare sempre all’erta e saper riconoscere l’occasione!