L’inaspettato aumentare della frequenza dei battiti cardiaci può apparire come pericoloso e spaventare chi ne soffre, ma in realtà è un evento che può accadere anche senza essere collegato ad alcuna patologia. Un particolare sforzo fisico o un grande spavento possono essere la causa di un aumento improvviso del battito, ma per riportare tutto alla normalità si può anche fare a meno dei soliti farmaci. In che modo? Basta qualche semplice trucchetto.

Per prima cosa è possibile abbassare nuovamente la frequenza immergendo il viso in acqua gelata, meglio ancora se con ghiaccio. Le basse temperature regolarizzano il battito riportando velocemente alla situazione di normalità. Altro rimedio naturale è legato alle tecniche di respirazione: inspirare ed espirare lentamente aiuta a stabilizzare la frequenza calmando l’organismo dopo l’improvviso sbalzo. Come ultimo rimedio è possibile trattenere il fiato forzando l’espirazione, ma tenendo ostruiti sia il canale orale che quello nasale, un po’ come si fa quando abbiamo le orecchie otturate. Questa manovra, chiamata Manovra di Valsalva, determina un riflesso vagale che abbassa la frequenza cardiaca.

Come hai potuto vedere basta davvero poco per combattere la tachicardia: se dunque dovessi esserne colpito, non spaventarti, rifletti ed agisci nella maniera più semplice e naturale possibile.