Il forno a microonde è un elettrodomestico che ormai ognuno ha nella propria casa. Esso consente di riscaldare o di preparare le pietanze più velocemente e spesso lo si utilizza per riscaldare il latte dei neonati. Tuttavia, questo sistema potrebbe essere nocivo. Vediamo perché. Al di là del fatto che il piccolo potrebbe ustionarsi, possiamo notare che se la tettarella si riscalda più del latte, o viceversa, può provocare ustioni sulla pelle delle mani o sulla lingua del bambino.

Ma il problema più grande di questa pratica è che riscaldare gli alimenti o le bevande all’interno della plastica è pericoloso, poiché essa rilascia sostanze come il BPA (Bisfenolo A) e il BPS (il suo sostituto, Bisfenolo S), che agiscono come interferenti endocrini. Possono quindi interferire con il normale funzionamento del sistema ormonale. Queste sostanze aumentano il rischio di asma nei bambini, cancro alla prostrata e tumore alla mammella. Infine, l’uso del microonde provoca la perdita di alcune proprietà dei cibi e in questo caso la struttura delle proteine del latte è modificata. Insomma, prima di riscaldare cibi al microonde pensateci bene…