Internet gratis in tutta Italia. Adesso si può, grazie ad un app rivoluzionaria che promette di cambiare il mondo delle connessioni al web. Come funziona? Bisogna registrarsi (una sola volta) per accedere a tutti gli hotspot “federati”, senza necessità di registrarsi agli accessi successivi al primo. Una sorta di network condiviso, auspicato dal ministero dello Sviluppo economico (Mise) e dal ministero dei Beni culturali e del Turismo (Mibact). L’altro aspetto positivo è che l’account funzionerà sia su Pc che su dispositivi Android ed Apple da Nord a Sud, insomma verrà coperto tutto il territorio italiano. L’app si chiama Wi.italia.it e una volta installata va creato un account personale con la registrazione del numero telefonico. Successivamente si crea un’impostazione di rete ad hoc per la connessione al network pubblico, dotata degli opportuni certificati di sicurezza per un’autenticazione sicura.

Per ora al nord Italia ci sono più punti di accesso federati, mentre al Sud le adesioni ancora sono ridottissime, limitate a un punto a Bari. Dalla stessa app è possibile verificare la copertura, visto che attualmente, i punti di accesso federati sono molto pochi e comunque concentrati nelle grandi città. Per esempio la Wi-Fi gratuita della città di Milano, con i suoi svariati hotspot, diventa accessibile anche via Wi.Italia.it; a Roma, invece, al momento ci sono solo 6 punti di accesso (il MISE è uno di questi). Mancano, inoltre, anche la stragrande maggioranza delle località ad alta vocazione turistica, come non sono presenti i migliaia di access point che sono diventati obbligatori per legge negli uffici pubblici, come scuole, ospedali e così via. Ma si sta pian piano lavorando in merito.