Spesso capita di sentire intorpidimento o lieve formicolio a mani e piedi quando assumiamo una posizione scomoda. Si tratta di un fenomeno perché il flusso normale del sangue viene parzialmente ostacolato. Però le cause che ne determinano possono essere diverse e a volte nascondono disturbi più seri. Infatti se il formicolio e l’intorpidimento delle estremità si presenta di frequente e non è legato ad una postura scomoda, potrebbero esserci svariati motivi. Una delle cause più comuni è la osteocondrosi cervicale. Provoca il formicolio agli arti superiori e alle mani per la compressione dei plessi nervosi dovuta alla presenza di ernie o processi artrosici a carico delle vertebre cervicali. Intorpidimento e formicolio sono legati anche alla sclerosi multipla, una patologia neurovegetativa che causa una distruzione e una perdita di sostanza mielinica nel sistema nervoso centrale.  La demielinizzazione colpisce più frequentemente alcune aree degli emisferi cerebrali, per lo più quelle interessate dai nervi ottici, il cervelletto e il midollo spinale. Questa condizione riduce la sensibilità degli arti e porta formicolio e intorpidimento. Altro disturbo comune è la sindrome del tunnel carpale. Si manifesta nel momento in cui il nervo mediano, che si estende dall’avambraccio al gomito e attraversa in uno stretto passaggio in prossimità del polso, viene sottoposto a pressione o a schiacciamento. Questo avviene a seguito di processi infiammatori che ispessiscono e aumentano il calibro del nervo stesso.

Un intorpidimento può nascondere anche una trombosi venosa. È dovuta alla presenza di coaguli all’interno del lume venoso che ostacolano il normale flusso circolatorio impedendo l’afflusso di ossigeno ai tessuti. Se oltre al formicolio persistente si prova come dolore, arto freddo, cianosi periferica, meglio rivolgersi al proprio medico. Infine la sensazione di formicolio può nascondere nevralgia del plesso branchiale o ictus, per quest’ultima patologia il formicolio alle mani e agli arti, la ridotta sensibilità, uno stato confusionale improvviso, la difficoltà a parlare, in associazione con altri sintomi, rappresentano un allarme importante.