A volte quando si ingrassa non è tanto importante quanto si mangia, ma cosa. Esistono infatti alcuni cibi che anche se consumati in quantità moderate portano inevitabilmente a metter su peso, visto l’enorme apporto di calorie e grassi che hanno. Dolci, biscotti e snack vari sono il peggio che il nostro corpo possa assumere in termini di linea.

Poi esistono alcuni alimenti che invece si possono consumare in quantità industriali senza per questo dover fare i conti con la bilancia. Ce li illustra ‘AgroDolce’. In primis ci sono i mirtilli: 100 grammi di mirtilli (freschi, secchi o mischiati nello yogurt) portano soltanto 30 calorie, così come le arance che invece arrivano a 35.

Siete amanti delle patate? Provate le patate dolci, anche se in Italia non sono molto diffuse. Si tratta di un alimento molto salutare ricco di beta carotene  (così come il melone, altro frutto molto poco calorico) e vitamina A che contiene 80 calorie per ogni 100 grammi.

Ancora meno i funghi: 100 grammi contengono soltanto 25 calorie. 20 calorie per 100 grammi invece per il sedano e per i pomodori rossi, che inoltre contengono vitamina A, C e B2. La rucola invece ne ha 25, mentre i fagiolini contengono 20 calorie ogni 100 grammi e circa 2 grammi di fibre e proteine. Per i più golosoni ci sono anche le fragole, che contengono solo 33 calorie/100g.

Provate anche le alghe asiatiche, utilizzate prevalentemente nella cucina giapponese: 100 grammi contengono sole 150 calorie! Per non parlare del bianco d’uovo: l’albume contiene 4 grammi di proteine e soltanto 17 calorie.

In commercio trovate l’albume in pratici cartoni, simili a quelli del latte. Potete anche utilizzarlo per preparate una frittata con zucchine o spinaci. E a sorpresa ci sono anche i popcorn, che se cucinati bene (con l’air popper sarebbe l’ideale) sono un cibo molto sostanzioso ma non pesante: 50 grammi di popcorn contengono 200 calorie. Potete farne una scorpacciata!