Le stanze segrete | Luoghi nascosti in monumenti ed edifici pubblici

Quando parliamo di stanze segrete o di passaggi segreti pensiamo subito a oscuri ambienti utilizzati per nascondere tesori, corridoi per compiere spostamenti misteriosi o fuggire da un determinato luogo senza essere visti. I vecchi castelli ne sono pieni… Ma ci sono anche luoghi famosissimi e visitati da milioni di persone che nascondono stanze del genere. Quali?

La quattro stanze del tesoro scoperte nel campanile di Giotto a Firenze – curiosauro.it

Le stanze segrete nei luoghi o fra i monumenti più visitati del mondo

Partiamo dall’Italia. Sapevate che nel Colosseo esistono numerose stanze segrete e gallerie sotterranee? Anche se questo monumento viene visitato da oltre quattro milioni di persone ogni anno, non si parla quasi mai di tali affascinanti ambienti sotterranei. Oggi sappiamo che venivano usati per ospitare animali, schiavi e gladiatori. C’erano ambienti destinati a pantere, leoni e tigri. C’era persino una stanza per contenere elefanti. Questi animali raggiungevano poi l’arena tramite dei montacarichi.

Anche il teatro Petruzzelli di Bari nasconde un ambiente segreto. La stanza in questione fu scoperta accidentalmente da un addetto ai lavori: pare al suo interno fossero nascosti numerosi documenti storici. Purtroppo il 27 ottobre 1991, il teatro Petruzzelli venne distrutto da un terribile incendio. Della stanza segreta e del suo contenuto non è rimasto nulla. A Firenze, invece, sono affiorate dopo secoli di oblio, alcune camere segrete (ben quattro sale del tesoro, una delle quali invisibile), nel Campanile di Giotto. A scoprirle un gruppo di ricercatori dell’università di Firenze e del Politecnico di Torino.

Nella stazione centrale di Milano c’è una zona non accessibile. È il cosiddetto padiglione reale, che fu creato per accogliere la famiglia Savoia. Oggi è possibile visitarlo solo durante le giornate del FAI. Da queste stanze si può accedere al celebre binario 21, un’area sotto i normali binari, dove oggi si trova il memoriale della Shoah di Milano.

In Francia

I corridoi nascosti del Colosseo – curiosauro.it

La Torre Eiffel di Parigi nasconde una camera segreta nel piano più alto. Secondo gli storici serviva per incontri segreti o per nascondersi. Oggi l’ambiente ospita le statue di cera di Gustav Eiffel, la figlia Claire e Thomas Edison.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Guaritori misteriosi: Rasputin, Michel de Notredame e Franz Anton Mesmer

Nel monastero di Mont Sainte Odile, sempre in Francia, nel 2003 fu denunciata la scomparsa di numerosi e preziosissimi libri antichi. Per impedire i furti la polizia bloccò le finestre e cambiò le serrature. Tuttavia i preziosissimi libri continuavano a sparire. Successivamente venne piazzata una telecamera. E così si capì che un professore aveva scoperto una stanza segreta che permetteva di entrare nella zona dove erano custoditi i libri. La stanza non era mai stata scoperta prima di allora. Era un ambiente che si trova in molti conventi: una zona nascosta che permetteva ai priori di ascoltare le conversazioni dei monaci.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Esoterismo, tesori e misteri a Rennes-le-Château

Ci sono tantissime stanze segrete o nascoste nei castelli francesi e inglesi costruiti dopo il XIII secolo. Questi luoghi sono spesso accessibili tramite una porta nascosta, mimetizzata dietro una libreria o con una botola nel pavimento.

Previous articleNeve, una neonata Sapiens ritrovata in una grotta in Liguria
Next articleLa grande siccità che sconvolse il mondo 4200 anni fa