CONPLAN 8888: il piano USA contro l’invasione degli zombi

Gli americani, che sono un popolo tanto risoluto quanto suscettibile, hanno già un piano pronto contro un possibile attacco zombi. Si chiama CONPLAN 8888. Vediamo di cosa si tratta.

Lo zombi (o zombie) è un essere non morto, nato come superstizione nella tradizione haitiana, in seno al culto religioso vudù (Pixabay) – curiosauro.it

Come rispondere all’avanzata degli zombi

Non è uno scherzo. Circa dieci anni fa gli USA hanno dato vita al CONPLAN 8888, ovvero a un piano segreto per prevenire e combattere un attacco zombi. Il piano è allucinante: tratta con estrema serietà la possibile avanzata di un esercito di non morti o di zombie, e fornisce informazioni dettagliate ai militari per far fronte alla minaccia. Sembra la trama di uno scadente b-movie anni ’70, ma è un fatto vero. Tempo fa, infatti, è venuto fuori il documento creato dal Governo americano per rispondere a un’eventuale offensiva da parte dei morti viventi. CONPLAN 8888, noto anche come Counter-Zombie Dominance è un documento CONOP del comando strategico del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. Quindi un documento ufficiale. E qual è il suo contenuto? Analizzandolo, si capisce che descrive un piano per difendersi da qualsiasi cadavere ambulante. Il documento, approvato nel 30 aprile 2011, descrive scenari immaginari di attacchi di zombi per addestrare gli studenti alla pianificazione militare.

Secondo alcuni, però quello di “zombie” (come si dice in inglese) sarebbe solo un nome in codice. Insomma: il Governo americano parla di zombi, ma in realtà si tratterebbe di un altro tipo di nemico. Tutto può essere. Ma come mai i generali hanno scelto proprio gli zombie come riferimento nel documento? In più, può darsi che il piano sia nato solo come forma di allenamento degli allievi dello U.S. Strategic Command. Ma perché si è scelto di far affrontare ai giovani militari dei nemici chiamati zombi? Anche qui si tratta di un nome in codice?

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Fantasia o realtà: sono davvero esistiti i draghi?

L’America ama i morti viventi

L’esercito americano si addestra contro gli zombi (Pixabay) – curiosauro.it

Gli americani sono sempre stati attratti dalla figura dello zombi. Ma negli ultimi anni, specie fra il 2010 e il 2015, i morti viventi sono tornati di gran moda grazie a serie tv e a film. Serie come The Walking Dead hanno influenzato il pubblico americano. Ma l’attrazione degli USA verso gli zombie è più antica… Già negli anni ’30, negli USA si producevano zombie-movie. Le riviste pulp erano piene di racconti legati alla leggenda caraibica dei morti viventi… Poi, negli anni ’70 è arrivato George Romero, che con la sua saga sugli zombi ha reso queste figure dei topoi del cinema horror. Insomma, gli americani hanno davvero paura di questi mostri. Ecco perché gli Stati Uniti hanno dato vita a un piano di emergenza nell’improbabile eventualità che gli zombi invadano il Paese.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Il portale di Satana: la lotta fra bene e male sul portale messinese

Secondo un rapporto della rivista Foreign Policy, il Dipartimento della Difesa avrebbe stanziato un budget di oltre cinquecento milioni di dollari per dar vita al piano CONOP: una strategia di sopravvivenza dagli zombi.

Previous articleBudd Dwyer, l’uomo il cui suicidio ispirò il rock
Next articleLa madre più giovane del mondo: Lina Medina, che partorì a 5 anni