Scoperta una stanza segreta nella Rocca ariostesca

Durante dei lavori di restauro nella bella rocca ariostesca a Castelnuovo Garfagnana, alcuni operai hanno scoperto una stanza segreta. Gli operatori della ditta incaricata avevano notato un dislivello, un chiaro abbassamento in una sezione del pavimento del piano terra. Così hanno investigato e hanno fatto una scoperta davvero sensazionale!

Una scoperta inaspettata, che ha lasciato tutti senza fiato. Una stanza segreta è stata trovata nella rocca ariostesca a Castelnuovo Garfagnana, in provincia di Lucca, in Toscana. Siamo di fronte a un misterioso vano nascosto, una struttura che era rimasta ignota per secoli.

La rocca in cui è stata scoperta la stanza segreta (Commons license) – curiosauro.it

La stanza segreta della rocca ariostesca della Garfagnana

La rocca ariostesca è una struttura militare fortificata di origine medioevale, una delle architetture civili più belle della Garfagnana. Ci troviamo appunto a Castelnuovo di Garfagnana, un territorio che nel Trecento era un importante centro di transito. I commentatori medievali parlano di una grande porta meridionale della valle della Garfagnana… La rocca è da sempre il simbolo della cittadina toscana. Domina la piazza centrale Umberto I, e deve il suo nome al fatto di essere stata sede del Governo e di aver ospitato il poeta epico Ludovico Ariosto. Infatti, l’Ariosto, fu governatore della Garfagnana, dal 1522 al 1525…

Ma come può essere spuntata fuori una stanza segreta? I castelli medievali e rinascimentali sono pieni di stanze nascoste. Che vengono di conseguenza cercate e spesso trovate senza troppa difficoltà dagli studiosi. La stanza scoperta il sei aprile 2022 nella rocca ariostesca, invece, era rimasta celata per secoli. Ci sono voluti dei lavori di restauro e recupero per scovarla. Come anticipato, dobbiamo la scoperta a degli operai che spostando una notevole quantità di detriti, hanno rintracciato un vano sconosciuto o un passaggio segreto. E non è escluso che questo ambiente possa condurre ad altre stanze sotterranee. I più romantici già sognano di poter trovare qualcosa di interessante. Magari un tesoro. Oppure qualche documento inedito firmato da Ludovico Ariosto!

La storia della struttura

La targa che ricorda la permanenza in Garfagnana di Ludovico Ariosto (wikipedia) – curiosauro.it

La rocca risale all’XI secolo, ma gli storici la associano al periodo rinascimentale, ovvero agli anni in cui ospitò l’Ariosto. Il poeta si insidiò nel palazzo per ricoprire l’incarico di governatore della provincia estense di Garfagnana. Dal punto di vista architettonico, però, il castello rimane fedele alla sua origine altomedievale. Le piccole torri laterali e il mastio centrale quadrato sono elementi tipici dell’arte gotica. Sappiamo infatti che la rocca subì grandi modifiche nel XIII secolo.

Durante la dominazione lucchese, infatti, dei lavori collegarono l’intera cinta muraria urbana alla struttura del castello. Autore di queste modifiche fu Castruccio Castracani degli Antelminelli, a cui va attribuita anche l’edificazione dell’imponente torre posta al centro della rocca, dove poi è stato aggiunto l’orologio civico, di Paolo Guinigi. Solo nel XVII secolo fu aggiunta una terrazza che ancora oggi guarda alla piazza. Il bel complesso subì gravi danni durante la Seconda Guerra Mondiale.

Impostazioni privacy