Sessualità: ecco in cosa sono diverse le donne dagli uomini!

Il fatto che uomini e donne siano diversi è un dato di fatto e lo confermano anche le ricerche scientifiche. Ma quali sono le differenze più evidenti in relazione a sesso, emozioni, gusti e abilità? Scopriamolo insieme.

Differenze tra maschi e femmine – curiosauro.it

Differenze fra uomini e donne

Si parla da sempre su quanto uomini e donne siano diversi, soprattutto nel modo in cui reagiscono alle situazioni o vivono le emozioni. Ma su quali piani queste differenze sono più evidenti? E di quanto i comportamenti differiscono?

Reazione allo stress

Secondo una ricerca, il glucosio presente nel sangue fornisce le energie necessarie ad affrontare i compiti stressanti, ma quando questo si esaurisce iniziano i problemi. I maschi, solitamente, reggono meno lo stress e non riescono a mantenere l’autocontrollo, infatti assumono droghe o alcool facilmente. Le donne, invece, sono più portate a sostenere ritmi stressanti, e sono meno inclini al bere o ad assumere sostanze stupefacenti.

Il senso del bello

Studi comportamentali e ricerche sull’attività cerebrale dimostrano che il senso del bello è molto diverso tra maschi e femmine, ed è associato a due aree differenti del cervello che si attivano in base al genere. La vista di cose belle come opere d’arte, paesaggi o altre immagini piacevoli nella donna attiva entrambe le aree parietali, mentre nell’uomo accende solo il lato destro della cortecciaLa fisiologia cerebrale nei due sessi è diversa, e anche le cellule nervose femminili funzionano in maniera differente da quelle maschili. Per esempio, nel cervello degli uomini il centro della parola si trova nell’emisfero sinistro, e quello dell’orientamento spaziale soprattutto nel destro. Nella donna questa separazione non esiste: anzi, gli emisferi sono collegati da un numero di cellule molto più alto. 

Differenze neuronali tra maschi e femmine – curiosauro.it

I cinque sensi delle donne e la sessualità

I cinque i sensi non funzionano nello stesso modo in uomini e donne.

Olfatto: la capacità di distinguere e ricordare gli odori è più sviluppata nelle donne a causa della conformazione del corpo calloso (struttura nervosa che unisce i due emisferi cerebrali).

Vista: la memoria visiva è appannaggio femminile. Le donne ricordano meglio, per esempio, una fisionomia o la disposizione degli oggetti su un tavolo.

Udito: in questo caso vincono gli uomini che riescono a concentrarsi di più. Sono bravi anche a escludere mentalmente ogni altro rumore che potrebbe disturbarli, e sentono meglio i toni acuti.

Gusto: le donne percepiscono meglio l’amaro e gli uomini hanno meno percezione del salato.

Tatto: nella manipolazione di oggetti sottili riescono meglio le donne. Non solo perché hanno dita più sottili, ma perché le terminazioni tattili sono più sensibili (soprattutto a metà del ciclo mestruale).

Anche sessualmente le donne sono diverse. Secondo una ricerca spagnola, infatti, solo il 48% delle donne ricorre a fantasie sessuali durante un rapporto fisico contro il 71% degli uomini. Alcune teorie spiegano questa differenza parlando di evoluzione della specie: le fantasie tenevano i maschi più pronti a cogliere al volo le occasioni di accoppiamento.

Potrebbe interessarti >>> Il potere degli abbracci: ecco perché la scienza li ritiene di grande beneficio

La diversità è di genere

Si possono fare molti altri esempi sulle differenze tra donne e uomini, soprattutto sul piano emotivo. Vediamone alcuni:

  1. La donna perdona più facilmente di un uomo (che è anche più vendicativo). Questo accade perché il maschio è meno empatico della femmina, e si mette più difficilmente nei panni degli altri per cercare di capirli. 
  2.  Le donne prestano più attenzione agli sguardi e alle facce delle persone di quanto non facciano gli uomini. Gli studi scientifici in merito hanno messo in luce che le zone del cervello coinvolte nel riconoscimento delle facce sono influenzate dagli ormoni, anche se non è ancora chiaro in che modo. 
  3. Gli uomini hanno una memoria vettoriale più sviluppata perché ricordano la direzione in cui si è mosso il proprio corpo e per quanto tempo si sono spostati. Le donne, invece, hanno bisogno di punti di riferimento per orientarsi meglio. Le due strategie sono state verificate dai ricercatori dell’università di Rochester (Usa) chiedendo a studenti di entrambi i sessi di entrare in un labirinto. Quando il percorso era ricco di punti di riferimento le ragazze si dimostravano più abili dei loro compagni maschi a trovare l’uscita; ma se i ricercatori rendevano le pareti tutte uguali erano i ragazzi a orientarsi meglio. 
  4. Differenze nel guidare. Le donne sarebbero più prudenti grazie alla maggiore quantità di estrogeni che influenzano positivamente l’attività neuronale dei lobi frontali, ovvero la zona preposta all’apprendimento delle regole, e al controllo dell’attenzione e dei riflessi. Il testosterone, invece, prevalente nell’organismo maschile, indurrebbe gli uomini alla guida a lasciarsi andare a comportamenti rischiosi, più impulsivi e quindi poco prudenti.

Potrebbe interessarti >>> Musica, ballo e orgasmo: che cos’è che li accomuna?

Di fronte ai pericoli, è l’uomo quello più coraggioso e più propenso all’azione. Le donne, di solito, si fanno sopraffare dalle emozioni e prestano attenzione ai sentimenti suscitati dallo stimolo. Gli uomini si preparano ad affrontare la situazione o scappano, ma sono quelli che la prendono di petto.

Differenze tra maschi e femmine – curiosauro.it
Previous articleRoscosmos ha sospeso il lancio del razzo Soyuz
Next articlePannelli fotovoltaici | Da ora è possibile riciclarli