Kennedy, il presidente che causò con la morte la chiusura di Wall Street

Dopo il suo assassinio il mercato azionario subì un duro colpo. Gli eventi:

Kennedy il presidente che causò con la morte la chiusura di Wall Street- curiosauro.it 26012022
Kennedy il presidente che causò con la morte la chiusura di Wall Street- curiosauro.it

John Fitzgerald Kennedy fu il 35esimo inquilino della Casa Bianca. Classe 1917 salì al potere presidenziale nel 1961, dopo essersi laureato ad Karvard nel ’37 e aver partecipato attivamente come combattente nella Seconda Guerra Mondiale. Il suo mandato come presidente durò poco nel bel mezzo della Guerra Fredda. Indelebile nella storia il giorno dell’assassinio: il 22 novembre 1963.

Proiettili e morte, un tragico evento che colpì il cuore pulsante dell’economia mondiale

Kennedy il presidente che causò con la morte la chiusura di Wall Street- curiosauro.it
Kennedy il presidente che causò con la morte la chiusura di Wall Street- curiosauro.it

Erano le 12.30 ora locale -19.30 in Italia- quando in Texas, nella città di Dallas, tre proiettili ferirono mortalmente Kennedy. Una scena passata alla storia: il presidente aveva fori all’altezza del collo e della testa. La moglie, Jacqueline sconvolta, come tutti i presenti che osservano attoniti quella salma insanguinata.

Solo qualche istante prima aveva attraversato la folla a bordo della Lincoln Continental, la decapottabile sulla scena del crimine. Fu arrestato il cospiratore, Lee Harvey Oswald alle ore 13.50 di quel maledetto 22 novembre, due giorni dopo il bacio della morte toccò a lui. La notte dei telefoni, gli azionari temevano per i propri affari. Non a torto poiché successe l’inevitabile: il crash di Wall Street.

Azionari in tilt, brusco calo dei prezzi e indice Dow Jones a -2,9%

Kennedy il presidente che causò con la morte la chiusura di Wall Street- curiosauro.it
Kennedy il presidente che causò con la morte la chiusura di Wall Street- curiosauro.it

Gli Stati Uniti erano a lutto, i cittadini dovevano pensare solo al proprio presidente e al suo funerale. Nel frattempo l’economia era in pericolo. Il New York Stock Exchange chiuse in anticipo alle ore 14.07.  L’annuncio ufficiale della morte avvenne alle 14.33 a New York tramite il portavoce della Casa Bianca Malcolm Kilduff.

LEGGI ANCHE > Linguaggio| Ecco chi ha pronunciato le prime parole

Il lunedì dei funerali la borsa di New York rimase chiusa e una reazione negativa si innescò subito, nonostante la breve durata. Quel giorno il Dow Jones – il più noto indice azionario della borsa di New York, creato da Charles Dow – fece il -2,9%.

LEGGI ANCHE > Psicologia, il potere della gioia nella vita contro i disturbi psichici

Già nel maggio successivo la morte di Kennedy il Dow Jones registrò un rialzo del quasi 12% e dopo altri sei mesi ci fu un +21,58%.

Previous articleMagia | Quidditch babbano, tutte le istruzioni per giocare
Next articleIl Ponte di Brooklyn: il simbolo di New York collaudato da elefanti