Politica| Presidente della Repubblica: elezioni, diritti e doveri

L’Italia si prepara ad un nuovo Capo dello Stato. Nell’attesa ecco tutte le curiosità in merito

Politica| Presidente della repubblica elezioni, diritti e doveri - curiosauro.it 24012022
Politica| Presidente della repubblica elezioni, diritti e doveri – curiosauro.it

Il nostro sistema politico prevede che ai vertici dello Stato ci sia una figura: il Presidente della Repubblica. Il Capo dello Stato uscente è Sergio Mattarella in carica dal 3 febbraio 2015, la scadenza del suo mandato – che dura generalmente 7 anni – è quindi il 7 febbraio prossimo. La scadenza può essere dettata da vari fattori: impedimento permanente (problemi di salute ad esempio, dimissioni, morte, destituzione (per attentato o tradimento), decadenza (non eleggibilità). Alla fine della carica il Presidente della repubblica riceve la nomina di senatore a vita.

Al Quirinale le votazioni senza la presenza di cittadini, scopriamo perché

Politica| Presidente della repubblica elezioni, diritti e doveri - curiosauro.it 24012022
Politica| Presidente della repubblica elezioni, diritti e doveri – curiosauro.it

La residenza ufficiale del Presidente della repubblica in Italia è il Quirinale, con precisione il Palazzo omonimo del più alto colle della Capitale. I cittadini non sono chiamati a votare presso la Camera dei Deputati perché si tratta di un’elezione di tipo indiretta. Ad esprimere preferenza – ai sensi dell’articolo 83 della Costituzione – sono i membri del Parlamento in seduta comune e i rappresentanti delle singole Regioni eletti dai Consigli Regionali. In tutto 58 consiglieri: tre per ogni regione, uno solo per la Valle d’Aosta. Lo scrutinio è di tipo segreto – sono sufficienti i voti di 2/3 dell’assemblea, ma dopo il terzo scrutinio la maggioranza assoluta è sufficiente.

Nomina, giuramento e poteri del Presidente della Repubblica Italiana

Politica| Presidente della repubblica elezioni, diritti e doveri – curiosauro.it

Dopo la votazione segreta, viene eletto il nuovo Presidente della Repubblica che è chiamato a giurare di essere fedele alla Repubblica e osservare la Costituzione e le leggi dello Stato.

LEGGI ANCHE > Come fare l’asfalto più resistente e silenzioso: ecco il polverino

Il neo eletto, oltre a poter conferire onorificenze della Repubblica ed essere al comando delle Forze Armate: «Presiede – secondo l’Articolo 87 della Costituzione – il Consiglio supremo di difesa costituito secondo la legge, dichiara lo stato di guerra deliberato dalle Camere. Presiede il Consiglio superiore della magistratura. Può concedere grazia e commutare le pene».

LEGGI ANCHE > Marte – Curiosity riaccende la speranza di vita

Ciò sta a significare che la figura del Capo dello Stato è quella che detiene l’ultima parola prima dell’emanazione di una legge. Egli è il rappresentante dell’unità nazionale e può scegliere le Camere, – come spesso è avvenuto nella storia della Repubblica – in seguito ad una profonda crisi politica.

Previous articleIl mito degli Anunnaki: gli alieni che arrivarono sulla Terra più di 10.000 anni fa
Next articleEcologia: il cibo a cui rinunciare per salvare il pianeta