Scoperto un muscolo sconosciuto nella testa umana

L’anatomia è una scienza antica, praticata già dai Greci nel IV secolo a.C. (scuole di Cnido e di Coo) e parzialmente dagli Egizi più di quattromila anni fa. Ma il corpo umano non smette mai di esprimere misteri. Alcuni ricercatori hanno scoperto, o per meglio dire riscoperto, un muscolo sconosciuto che ricopre il teschio umano.

Compare un nuovo muscolo sconosciuto nel volto umano (wikipedia) – curiosauro.it

Il terzo strato misterioso del muscolo massetere

Il muscolo massetere è considerato un tessuto a doppio strato. Dovrebbe infatti essere costituito da una parte superficiale e una parte profonda. Tuttavia, alcuni testi storici di anatomia umana menzionano anche la possibile esistenza di un terzo misterioso strato. Dove si nasconderebbe questa sezione muscolare è difficile da capire. Alcuni ricercatori hanno perciò eseguito uno studio anatomico per chiarire la presenza e le caratteristiche morfologiche di un distinto terzo strato del muscolo massetere.

Lo studio è apparso su Sciece Direct, ed è intitolato: Muscolo massetere umano rivisitato: prima descrizione della sua parte coronoide.
Gli autori principali sono Szilvia E. Mezey, Jens Christoph e Magdalena Müller-Gerbl.

Il team ha sezionato dodici teste di cadaveri umani fissati con formaldeide, analizzato la TAC di sedici cadaveri freschi e poi valutato i dati MR da un soggetto vivente (esaminando sezioni istologiche). E, alla fine della ricerca, gli anatomisti sono riusciti a distinguere il muscolo misterioso.

I risultati della ricerca

I muscoli del volto umano sono circa venti di tipo striato, tutti situati sotto la pelle del viso – curiosauro.it

Sia nei cadaveri che nel vivente si sono trovate prove di esistenza di un terzo strato anatomicamente distinto e profondo del muscolo massetere. Ed è incredibile che questa certezza scientifica sia arrivata solo ora.

Questo strato va dalla superficie mediale del processo zigomatico dell’osso temporale alla radice e al margine posteriore del processo coronoideo. Secondo gli autori dello studio siamo al cospetto della prima descrizione dettagliata di questa parte del muscolo massetere.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Novavax | Via libera dell’AIFA: parola agli scienziati

Gli anatomisti, a questo punto, hanno dovuto anche inventare un nuovo nome con cui riferirsi allo strato. Hanno proposto: musculus masseter pars coronoidea (parte coronoide del massetere). La disposizione delle sue fibre muscolari suggerisce che questo muscolo sia molto importante. Dovrebbe infatti essere coinvolto nella stabilizzazione della mandibola. Il suo compito è quello di elevare e ritrarre il processo coronoideo.

Il muscolo sconosciuto

Dunque i risultati delle indagini macroscopiche e radiologiche hanno dimostrato l’esistenza negli umani di un terzo strato distinto del tessuto chiamato massetere. Questo strato più profondo del massetere deve essersi formato nell’Homo sapiens come appendice posteriore del lato temporale interno del processo zigomatico dell’osso temporale.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Muscoli: come alimentarli dalla colazione secondo la scienza

Le sue fibre muscolari corrono diagonalmente e anteriormente. Quindi il muscolo si attacca alla base e lungo il margine posteriore del processo coronoideo della mandibola. Gli autori dello studio sono sicuri di non trovarsi di fronte a una variazione anatomica perché lo strato è stato individuato su tutte le teste studiate.

Previous articlePrimo lancio dell’anno per la SpaceX: arrivano altri 49 Starlink
Next articleHa nella sua bocca più di 300 denti ma non è uno squalo: sogna di diventare ingegnere