Prepariamoci alle missioni spaziali più importanti del 2022

Il 2022 sarà un anno fondamentale per le missioni spaziali. Per i mesi a venire sono infatti già in programma alcune importantissime missioni. Le mete? La Luna, Marte, le lune di Giove…

Le missioni spaziali previste per il 2022 (captured) – curiosauro.it

Tutte le missioni spaziali più importanti del 2022

Se il 2021 è stato un anno generoso in termini di nuove scoperte astronomiche, il 2022 si preannuncia ancora più ricco di sorprese. Tante sono le missioni in programma. E moltissimi sono gli attori in gioco: agenzie spaziali internazionali e agenzia private, che agiranno indipendentemente o in modo congiunto. Ma andiamo con ordine…

La regina di tutte le missioni è Artemis, prevista per marzo 2022. La NASA lancerà il razzo SLS (Space Launch System) senza equipaggio attorno alla Luna. Durante questa missione verranno quindi testati l’SLS, il potentissimo lanciatore che sostituisce il Saturno V, e la navicella Orion, predisposta per il trasporto di un equipaggio. Dopo questo test, l’Artemis-2 porterà astronauti attorno alla Luna, e poi l’Artemis-3, entro il 2025, avrà il compito di far allunare un equipaggio misto sul satellite per dar vita alla prima base lunare.

Alla conquista di Marte

Una sonda sulla Luna e un’altra sull’orbita di Marte… (captured) – curiosauro.it

Il 20 settembre 2022, l’agenzia spaziale russa (Roscosmos) e quella europea (ESA) lanceranno ExoMars, per raggiungere il pianeta rosso. La missione prevede che il rover, chiamato Rosalind Franklin, possa atterrare su Marte il 10 giugno 2023. Sempre in ottica marziana sarà poi messo in funzione la Starship. Grazie al razzo più grande mai sviluppato, lo SpaceX Big Falcon Rocket, la nave spaziale Starship orbiterà dapprima intorno alla Luna e poi volerà verso Marte.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Come la NASA si immagina il futuro dei viaggi spaziali

Il 2022 sarà anche l’anno delle missioni private sull’ISS. Dopo il successo della missione SpaceX Inspiration4 del 2021, la space company Axiom Space ha definito un contratto con la SpaceX di Elon Musk per lanciare quattro missioni con equipaggio sulla Stazione spaziale internazionale. Per tutti i lanci saranno usati i razzi Falcon 9 della SpaceX e la navicella Crew Dragon.

Dream Chaser e sonda Juno

A breve dovrebbe anche partire il Dream Chaser, costruito da Sierra Space con grandi ambizioni. Dream Chaser è un mini Space Shuttle lungo nove metri. Il mezzo effettuerà dei voli di prova programmati verso l’ISS, per missioni di rifornimento e recupero di esperimenti scientifici per conto della NASA. Nessuna di queste prime missioni sarà pilotata… ma Dream Chaser è stato sviluppato per ospitare sette astronauti, quindi, probabilmente, gli uomini potranno salirci a bordo negli anni prossimi.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> La NASA ha scrutato sotto le dense nubi di Giove e ha fatto una strana scoperta

Un’altra missione molto attesa è quella della sonda Juno della NASA, che dovrà fotografare da molto vicino Europa, una delle lune di Giove. La sonda, che orbita attorno a Giove già dal 2016, è costata 1,1 miliardi di dollari, e c’è grande entusiasmo rispetto alle sue prossime ricerche. E poi, non dimentichiamo il James Webb, il grande telescopio della NASA che sta per avvicinarsi al Sole e che nei prossimi mesi ci donerà di sicuro molte informazioni interessanti.

Ecco un video della NASA dove vengono illustrate in breve tutte le principali missioni che si svolgeranno nei prossimi dodici mesi…

Previous articleINTEL | Potrebbe arrivare in Italia con 1000 posti di lavoro
Next articleLingue in pericolo, oltre 1500 in via d’estinzione