Ferragnez: ancora polemica sulla visita privata al museo. Una vergogna dicono in tanti, nonostante i rimborsi

È ancora polemica sulla vicenda della visita privata al Museum of Dreamers di Milano dei Ferragnez, nonostante i biglietti già prenotati da terzi siano stati rimborsati.

Una vergogna dicono in tanti, anche se c’è sempre chi li difende dicendo che ognuno di noi farebbe queste cose se avesse le possibilità economiche. Voi che ne pensate?

Chiara e Federico: i Ferragnez
Fonte_instagram

I Ferragnez commettono uno scivolone che li proietta al centro della polemica: i due in visita privata con i figli al museo di Milano prolungano l’evento, e chi aveva prenotato pagando per giunta in anticipo il biglietto viene lasciato fuori. È polemica nonostante i rimborsi!

I Ferragnez al centro della polemica

Sui social, inevitabilmente, esplode una vera e propria bufera e sono migliaia i commenti di critica alla coppia. Ma loro, come già era accaduto in passato, sembra riescano a farsi scivolare addosso anche questo.

La famiglia Ferragnez al completo
Fonte_instagram

Chiara Ferragni e Fedez insieme ai figli Leone e Vittoria, rispettivamente 4 e 1 anno, con alcuni amici hanno prenotato una visita privata al Museum of Dreamers di Milano, dove attraverso 15 installazioni si ha la possibilità di immergersi nel mondo dei sogni.

L’influencer e il rapper hanno fatto questa scelta, probabilmente, per vivere l’esperienza senza essere disturbati dagli altri visitatori. Accade però che si trattengano nel museo oltre l’orario stabilito, così chi fuori aspetta di entrare viene mandato a casa. Le persone attendono in coda con i proprio bambini, ma non c’è niente da fare. Ovviamente scoppia la polemica, soprattutto sui social, dove i malcapitati esprimono i loro pensieri:

“Siete genitori privilegiati con figli privilegiati e fin qui beati voi, ma quando il vostro privilegio danneggia gli altri, fatevi un esame di coscienza, se ancora vi è rimasta, pagate il biglietto a chi è rimasto fuori e chiedete scusa. Anche se avreste dovuto rispettare l’orario”.

Ma non finisce qui, perché c’è chi scrive di aver addirittura preso un permesso dal lavoro per poter fare una sorpresa alla figlia, sorpresa non riuscita visto che il museo risultava chiuso senza alcun preavviso:

” Il museo era completamente chiuso per la vostra presenza. Sono venuta, prendendo permesso dal lavoro, con mia figlia la quale era desiderosa di entrare, e senza alcun preavviso abbiamo dovuto rinunciare all’accesso, perché voi con i vostri bambini siete rimasti all’interno oltre l’orario stabilito“.

La negligenza è anche del museo…

… che avrebbe dovuto avvertire prima chi aveva già prenotato e pagato la visita o, addirittura, che avrebbe dovuto informare che per quel giorno il museo sarebbe rimasto chiuso. Gli altri commenti della gente fanno presente anche questo:

Negligenza vergognosa da parte del museo ma anche grande mancanza di rispetto nei confronti delle famiglie. Non perché si è persone note si ha più diritti o privilegi rispetto agli altri. Molto delusa dal vostro comportamento, siete persone che si sono montate la testa ma che in realtà vengono dalla provincia come la sottoscritta”.

“Siete vergognosi! Oggi avete trattato le persone che hanno comprato regolarmente il biglietto come individui di serie B, solo per il divertimento di chi pensa a soddisfare i propri capricci senza curarsi delle conseguenze sugli altri. Vergognosi loro e vergognosi voi! Non c’è rimborso o poster che tengano davanti a quello che avete fatto oggi, schifo”.

E potremmo continuare ancora per molto ma preferiamo fermarci qui. Chiara Ferragni e Fedez non hanno replicato a questi commenti e non si sa nemmeno se lo faranno. Rimangono in silenzio senza chiedere neanche scusa per l’incidente accaduto. Sempre che lo considerino un incidente…

 

 

Previous articleSono arrivati i bonus che il governo ha messo a disposizione per il Black Friday: approfittatene subito!
Next articleVolete capi senza pieghe? Vi diciamo noi come stirare per ottenere questo risultato!