Napoli: orologio di cortesia antiscippo per i turisti

Napoli è famosa in tutto il mondo per la sua bellezza, il buon cibo e la spensieratezza delle persone che ci vivono. Purtroppo, però, mostra anche dei lati negativi, uno fra questi è proprio il furto. La storia che vi raccontiamo ha dell’incredibile!

Un orologio di cortesia per salvare il turismo. Ecco cosa si sono inventati nella città partenopea per porre rimedio alla brutta figura fatta dopo lo scippo subito da un attore famoso.

Vip derubato di un orologio a Napoli – (repubblica) – curiosauro.it

Il furto a Napoli

L’attore Daniel Auteuil si trovava a Napoli quando è stato scippato del suo orologio di lusso firmato Patek Philippe. Per questo motivo gli hotel della città hanno deciso di aderire a un’iniziativa del tutto nuova: distribuire orologi di plastica da indossare al posto di Rolex o altre marche lussuose. L’iniziativa è stata proposta da Advunite/Audit, l’associazione delle agenzie di viaggi e dei tour operator, alla Regione Campania e al Comune di Napoli. Il motivo alla base di questa scelta è quello di evitare gli scippi ai danni dei turisti, convincendoli a lasciare i loro oggetti preziosi in albergo o a casa.

L’idea è nata a seguito del furto ai danni dell’attore francese Daniel Auteuil, che è in città per uno spettacolo al Teatro Mercadante e alloggia con la sua famiglia all’Hotel Salga. Auteuil è stato derubato in via Marina lo scorso lunedì mentre era in un taxi, due uomini in scooter si sono avvicinati e gli hanno strappato di dosso l’orologio Patek Philippe da 39 mila euro. Il sindaco Gaetano Manfredi ha voluto sporgere di persona le sue scuse all’attore, e il comune di Napoli gli ha donato un orologio Swatch da collezione che ha scatenato l’ironia del web per il paragone tra il valore dei due oggetti.

Vip derubato di un orologio a Napoli – (corriere) – curiosauro.it

Un vecchio progetto

Cesare Foa, capo dell’associazione Advunite/Audit, racconta che un progetto del genere era già stata avanzato in passato e ora viene riproposto proprio per cercare di risolvere il problema degli scippi.

“ Il progetto dell‘orologio di cortesia esisteva già, ora lo stiamo solo riproponendo. Abbiamo inviato una nota all’assessore regionale al Turismo, Felice Casucci, e abbiamo parlato con l’assessore comunale competente Teresa Armato sulla possibilità di riprendere l’iniziativa. Questo per fare in modo che i turisti lascino in albergo i loro oggetti preziosi prendendo in cambio qualcosa di simbolico”.

Nel caso degli orologi, l’idea era quella di personalizzarli con le immagini dei monumenti storici o dei luoghi simboli della regione Campania, come:

  1. Il Maschio Angioino.
  2. Castel dell’Ovo.
  3. Pompei.
  4. Sorrento.

I turisti potrebbero, quindi, girare per la città con questi orologi di plastica senza correre il rischio di essere derubati di qualcosa di valore. Il problema potrebbe rimanere nel caso di borse, anelli o occhiali ma non si può plastificare tutto. Il consiglio migliore sarebbe quello di muoversi senza portare nulla di valore perché, si sa, i ladri professionisti riconoscono il lusso vero dal fake!

Impostazioni privacy