Ferro da stiro e calcare, una dannazione: questi trucchi ti risolveranno in modo definitivo il problema

Il calcare è un ever green de ferro da stiro. Proprio quando ti serve il vapore non esce più e la caldaia sembra emettere dei boati che ti trastullano le meningi. Ma una soluzione al problema c’è più di una! Vediamo quali sono i trucchi da adoperare…

Forse sei tra i pochi fortunati a cui non è capitato. Ma mai dire mai nella vita! Proprio quando devi andare a quell’evento importante e stai per stirare la camicia che avresti dovuto indossare: puff! Una bella maglia di acqua un po’ bianca un po’ gialla e addio outfit perfetto. Si tratta di ferro da stiro con una bella dose di calcare. Ma non dannarti, alcuni trucchi risolveranno la situazione e la camicia sarà salva e anche i tuoi nervi…

Ferro da stiro e calcare, una dannazione: questi trucchi - curiosauro.it- 270622
Ferro da stiro e calcare, una dannazione: questi trucchi – curiosauro.it

Ecco i vari trucchi…

Può capitare, eccome se capita, soprattutto immaginatevi la scena in estate, quando già la voglia di stirare non c’è. Panico. Ma non demoralizzarti, ci sono tanti modi per decalcificare il ferro. Per prima cosa è utile mettere nella caldaia del ferro pari quantità di acqua distillata e aceto bianco di vino. Dopodiché è bene accendere il ferro e metterlo sul vapore e temperatura alla massima potenza. Bisogna far uscire tutta l’acqua. Inizialmente questa fuoriuscirà a gocce, successivamente sotto la forma di vapore. Bisogna ovviamente far sì che fuoriesca tutta. Il secondo metodo (da fare anche in combo al primo) è quello passare il ferro freddo su un foglio di carta forno su cui è cosparso del sale grosso. La piastra deve grattare sul sale. Dopo bisogna usare un panno morbido per togliere i residui di sale.

Non fare queste cose altrimenti il calcare si riformerà

Ferro da stiro e calcare, una dannazione: questi trucchi - curiosauro.it- 270622
Ferro da stiro e calcare, una dannazione: questi trucchi – curiosauro.it-

Un metodo infallibile prevede di utilizzare il bicarbonato di sodio amalgamato con dell’acqua a mo’ di pomata. Bisogna mettere questo composto sulla piastra e laterali (insomma tutta la parte metallica del ferro) aiutandosi con uno spazzolino da denti vecchio. Bisogna togliere ogni residuo con un panno asciutto, aiutandosi per i fori da cui esce il vapore con un cotton fioc. Le accortezze da tenere perché non si verifichi più tale situazione sono: usare acqua distillata o comunque non calcarea, non aggiungere nulla all’acqua, svuotare sempre i residui d’acqua nella caldaia e capovolgere il contenitore dell’acqua per farlo sgocciolare ben bene. Infine bisogna sempre asciugare, a fine stiratura, la piastra del ferro con un panno pulito.

Previous articleL’ansia da prestazioni ti sta uccidendo? Non commettere questi errori
Next articleFrutta che va a male a causa del caldo: ecco i trucchi per evitare che ciò accada