Incontri fisici con esseri incorporei | La donna che fa sesso con i fantasmi

Amethyst Realm è un’appassionata di esoterismo e di occultismo che da anni ricerca e riceve contatti con spiriti dell’oltretomba. L’unione, a suo parere, c’è stata, ed è stata più fisica del previsto. E la donna ha anche scoperto che le piace un sacco fare sesso con i fantasmi.

Dopo aver sperimentato l’ebrezza erotica congiungendosi a vari fantasmi, la Realm sostiene di aver iniziato una relazione “piuttosto seria” con un’entità incorporea.

Amare un fantasma . www-curiosauro.it
Amare un fantasma? Si può? (Pixabay) – www.curiosauro.it

Amethyst Realm, la donna che fa sesso con i fantasmi

Qualche anno fa l’eccentrica Amethyst rivelò la sua storia in un talk show inglese. Riferì di essere entrata in comunione spirituale e poi fisica con venti fantasmi. Dai quali ha sempre ricevuto massima soddisfazione sessuale. Poi, dopo un viaggio in Australia, avrebbe incontrato un fantasma più affascinante, che in seguito è diventato il suo boyfriend. Così Amethyst ha smesso di fare sesso con gli altri fantasmi per dedicarsi unicamente al suo grande amore. Pare infatti che lo spirito l’abbia seguita fino in Inghilterra.

La povera Realm non ha potuto mai vedere l’aspetto del suo innamorato, ma ha dichiarato di poter comunicare con la sua essenza e di poterlo sentire durante il rapporto sessuale. E ora vorrebbe anche avere un figlio con lui. Il problema è che non si sa con certezza se il fantasma sia maschio o femmina. E resta anche da stabilire se sia possibile per l’entità ingravidare una donna mortale. Ma poco importa. Basta che ci sia l’amore!

L’esperienza estatica e spectrophilia

Amethyst Realm - www.curiosauro.it
Amethyst Realm, la donna britannica che ha rapporti sessuali con i fantasmi (Getty) – www.curiosauro.it

La donna ha rivelato di aver cominciato a comunicare con spettri ed entità paranormali già in tenera età. Ma pare che solo dopo i vent’anni abbia avuto la possibilità di concludere delle vere e proprie esperienze sessuali con i fantasmi. La prima volta, ovviamente, è stata un po’ strana e terrificante… “È stato un po’ come sentirmi oppressa da un peso”, ha riferito la protagonista della nostra storia. “Ho sentito una pressione sulle cosce. Poi un respiro sul mio collo e delle carezze. Non riuscivo a muovermi. Ero come bloccata in un sogno”. Gli esperti parlano di spectrophilia. Ovvero di “passione erotica nei confronti dei fantasmi”. E la Realm non è la sola a poter vantare una simile passione. La cantante Kesha, qualche anno fa, svelò che la sua canzone del 2012 Supernatural parlava appunto di un incontro sessuale con un fantasma.

Il racconto della prima esperienza spettrofila della Realm assomiglia molto alla descrizione di una paralisi del sonno. Un evento abbastanza comune, che colpisce almeno il venti percento della popolazione. Si tratta di uno stato fra il sonno e veglia in cui la coscienza si rende conto di non avere controllo totale sul corpo. Spesso i sintomi associati a questa paralisi possono essere parecchio spaventosi.

Molti testimoni che soffrono di queste esperienza parlano di angoscia, della sensazione di una presenza o di allucinazioni. Ci si sente trattenuti e circondati da entità estranee… Ma è solo un disturbo del sonno. Niente fantasmi. E niente sesso con i fantasmi…

Previous articleSacro e profano: ecco quello che succede davvero dopo la Santa Messa
Next articleÈ tossico, può rovinare la pelle e causare danni gravi alla salute. Meglio evitare di metterlo!