Avvistamenti straordinari: le sirene esistono davvero o sono solo creature mitologiche?

Nella mitologia greca le sirene erano originariamente creature per metà donne e metà uccelli. Solo nel Medioevo furono raffigurate per la prima volta come ibridi fra donna e pesce. La storia è però piena di avvistamenti straordinari di queste creature…

Esistono dunque resoconti storici di avvistamenti di sirene? La risposta è sì. Anche se non abbiamo prove documentali (foto e video) che attestino l’esistenza delle sirene al di fuori del folklore e delle fiabe, ancora oggi spuntano rapporti di segnalazioni di tali esseri.

Sirena
La statua della Sirenetta a Copenhagen, in Danimarca (Pixabay) – www.curiosauro.it

Avvistamenti straordinari attestati dalla storia

Partiamo come si suol dire in medias res, ovvero con il primo degli avvistamenti straordinari di sirene della modernità. Nei diari di bordo di Cristoforo Colombo, redatti durante la sua esplorazione dei Caraibi, vengono citate a più riprese delle sirene. Insomma, Colombo era sicuro di averle viste. E cos’erano? Per gli storici il navigatore genovese potrebbe essersi confuso di fronte a dei lamantini

Durante l’Antichità, nella sua Storia naturalePlinio il Vecchio descrive numerosi avvistamenti di creature metà donne e metà pesce sulla costa portoghese. Non le chiamava però sirene (che per i romani erano simili ad arpie) ma nereidi. Lo scrittore svedese del XVII secolo Olaus Magnus parla invece dei lamenti strazianti delle sirene, conosciuti da tutti i marinai. Oggi crediamo che quel lamento appartenesse a foche.

Henry Hudson, nel 1608, afferma di aver avvistato una sirena nell’Oceano Artico, nel Mare di Norvegia o nel Mare di Barents. Anche nel diario di bordo del noto pirata Barbanera si parla spesso di sirene. Dagli appunti di Barbanera appare chiaro che questi avvistamenti straordinari venissero temuti perché tutti erano convinti che le sirene portassero sfortuna. Intorno al 1870 i giornali canadesi riportarono due avvistamenti di sirene.

Le sirene contemporanee

Sirena
La sirena esiste davvero? Le indagini storiche e scientifiche (Pixabay) – www.curiosauro.it

Nell’agosto 2009, decine di persone riferirono di aver visto una sirena saltare fuori dalle acque della baia di Haifa, in Israele. A quel punto la città costiera israeliana di Kiryat Yam ha offerto un premio di un milione di dollari a chiunque fornisse una prova della sua esistenza. Ovviamente non è venuta fuori alcuna foto.

Nel 2012, durante i lavori su due bacini idrici vicino a Gokwe e Mutare nello Zimbabwe, i lavoratori si bloccarono inorriditi e scapparono dal sito. Interrogati sul motivo di quel loro comportamento affermarono che le sirene li avevano cacciati via. La notizia giunse ai giornali tramite una nota ufficiale del ministro delle risorse idriche del Paese africano.

Qualche tempo fa uno studio scientifico abbastanza serio ha elencato i motivi per cui le sirene non potrebbero esistere realmente. I ricercatori hanno evidenziato il problema della termoregolazione (creature metà donna e metà pesce avrebbero difficoltà con gli adattamenti per la regolazione del calore corporeo). Vi è poi un limite imposto dalla discrepanza evolutiva tra il genere ittico e umano. Ci sarebbero delle sfide riproduttive insormontabili. Poi c’è anche il problema delle differenze digestive tra mammiferi e pesci. Infine, la questione più importante: la mancanza di prove fisiche

Previous articleGli alieni hanno costruito opere imponenti sulla terra: alcune imprese ingegneristiche sono inspiegabili
Next articleScoperta una nuova Atlantide: ecco dove si trova e come è stata trovata