Spunta fuori un antico manoscritto di Nostradamus trafugato

I Carabinieri della Tutela del Patrimonio Culturale di Roma hanno recuperato un antico manoscritto di Nostradamus che era stato trafugato e che pensavamo perduto per sempre. Si tratta dell’opera in latino dal titolo Profetiae Micaele Nostradamo, ossia le Profezie di Michele Nostradamus.

Dopo lunghe indagini coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma, il pool di Tutela Patrimonio Artistico dei Carabinieri ha riportato in Italia un antico testo di Nostradamus finito in Germania. Il manoscritto era stato trafugato in epoca imprecisata dalla Biblioteca Generalizia del Centro Studio Storici Barnabiti di Roma.

I Carabinieri riportano in Italia un manoscritto di Nostradamus rubato vent’anni fa (Reparto operativo TPC-Getty) – curiosauro.it

Torna in Italia il manoscritto di Nastradamus trafugato

Secondo quanto ricostruito, i Carabinieri della Sezione Antiquariato del Reparto Operativo TPC hanno trovato il manoscritto trafugato di Nostradamus grazie a internet. Hanno messo gli occhi su un testo sospetto, messo in vendita presso una casa d’aste tedesca. L’asta era stabilita per i primi giorni di maggio. E, incautamente, il venditore ha pubblicato su un sito un paio di pagine di anteprima del manoscritto. Proprio sulla prima pagina era ben visibile un timbro recante la scritta Biblioteca SS. Blasi Cairoli del Urbe. Questa biblioteca era confluita nel 1991 in quella Generalizia dei Padri Barnabiti. E proprio dalla biblioteca dei padri Barnabiti era sparito il manoscritto qualche anno fa.

I Carabinieri hanno poi bloccato l’asta attraverso una richiesta di assistenza inoltrata dall’Autorità Giudiziaria italiana a quella tedesca. Così la polizia tedesca ha sequestrato il volume nella cittadina di Stuttgart. Dopo questo passaggio, i tedeschi hanno messo al sicuro il libro in attesa di rimpatrio. Non abbiamo dovuto aspettare che pochi giorni per vederlo tornare in Italia… Tali procedure, infatti, possono oggi avvenire in tempi brevi, grazie allo strumento di cooperazione europeo tra il Ministero della Cultura italiano e l’omologo tedesco.

Dov’è ora il volume?

Il prezioso documento era stato messo all’asta in Germania (Pixabay) – curiosauro.it

Il prezioso volume, che dovrebbe essere una prima edizione del XVI secolo, è ora nelle mani del responsabile della Biblioteca, padre Rodrigo Alfonso Nilo Palominos. Il Centro Studi Storici è un istituto riconosciuto dalla Stato dal 1991. Ha sede nel bellissimo palazzo di San Carlo ai Catinari in Roma. Fra le sue stanze, questa struttura custodisce l’Archivio Storico della Congregazione, una ricca biblioteca risalente alla fine del XVI secolo, e un polo museale. In questi ambienti i padri coordinano e promuovono gli studi sulle vicende storiche dell’ordine religioso e sui personaggi più importanti che hanno avuto a che fare con i Barnabiti. Il centro pubblica anche una rivista storica annuale chiamata Barnabiti Studi.

I Barnabiti sono l’Ordine dei Chierici regolari di san Paolo. Parliamo di uno dei più antichi ordini di chierici regolari nella storia della Chiesa. Secondo le fonti i Barnabiti nacquero alla vigilia del Concilio di Trento presso la chiesa di San Barnaba di Milano. La sede generalizia attualmente si trova a Roma, dove fu trasferita da Milano nel 1662.

Previous articleCos’è la formazione del nostro mondo spirituale
Next articleDai profeti alla scienza | La vera natura del paradiso