Lockdown: il 50% della popolazione ha sviluppato sintomi depressivi

La pandemia ha provocato tantissimi disagi, tra cui sviluppo di disturbi depressivi soprattutto tra i giovani

Nonostante sia terminato lo stato d’emergenza, i contagi da Covid-19 non si arrestano. Nelle prime fasi l’Italia ha tenuto forte attraverso una stretta rigida: un vero e proprio lockdown, con divieto di uscire, se non per specifiche mansioni urgenti e necessarie. Questo ha comportato un vero e proprio cambiamento impattando decisamente sulla psiche della popolazione. Sono stati riportati sul Bmj Open i risultati della survey condotta dall’Istituto superiore di sanità (Iss) e dall’unità di biostatistica, epidemiologia e sanità pubblica del dipartimento di Scienze cardio-toraco-vascolari e sanità pubblica dell’università degli Studi di Padova.

Lockdown: il 50% della popolazione ha sviluppato sintomi depressivi- curiosauro.it- 08042022
Lockdown: il 50% della popolazione ha sviluppato sintomi depressivi- curiosauro.it

Le donne: più colpite rispetto agli uomini

A partecipare al sondaggio – via web su prestoinsieme.com – sono state 5008 persone con una media i età di 37 anni circa. Un dato strabiliante: coloro che hanno lamentato sintomi di stress psicologico sono stati circa l’83%, di cui la maggior parte (il 63%) di sesso femminile. Quasi il 26% ha sofferto di sintomi depressivi moderati e il 22% sintomi depressivi gravi, mentre il quasi 24% ha avuto sintomi depressivi moderato-severi.

Un cambiamento che passa anche per l’alimentazione

Lockdown: il 50% della popolazione ha sviluppato sintomi depressivi- curiosauro.it- 08042022
Lockdown: il 50% della popolazione ha sviluppato sintomi depressivi- curiosauro.it

Ad essere maggiormente colpiti i giovani, le donne e le persone disoccupate. In un momento di incertezza, quest’ultima è emersa ancora di più come un peso. I rischi per la salute pubblica sono stati contenuti, ma quelli della salute psicologica sono aumentati. Questo sondaggio ha chiaramente evidenziato come 5 persone su 10 abbiano sviluppato sintomi depressivi durante il lockdown. Inoltre, le abitudini alimentari sono cambiate. I prodotti freschi come frutta e verdura, latticini e pesce hanno lasciato spazio a cibi industriali pieni di zucchero e consolatori. Lo stress ha così comportato un aumento di peso in molte persone.

Previous articleIl dodo (uccello estinto tre secoli fa) ora può essere resuscitato!
Next articleOcchio alla lunula dell’unghia: può dirci molto sulla nostra salute