Torta nuziale | Ecco quando è stata inventata

Secondo la storiografia la prima torta bianca e glassata, simile in tutto e per tutto a una torta nuziale, fu preparata e servita durante il banchetto di nozze della regina Vittoria d’Inghilterra, nel 1840. Fu dunque la regina inglese a inaugurare questa importante tradizione?

Tutti i matrimoni, in tutte le culture e le epoche, si sono festeggiati con banchetti e dolci ad hoc. Ma la torta nuziale ancora oggi in voga nei ricevimenti è un’introduzione abbastanza recente. Diciamo che la serviamo da meno di duecento anni…

Come nasce la moda della torta nuziale (Pixabay) – curiosauro.it

La vera storia della torta nuziale

Ai matrimoni si servivano dolci già nel Medioevo. Ma la portata finale, però, era quasi sempre una torta salata. Su questo abbiamo varie prove documentarie. Le torte a più piani sono però state introdotte solo nel XVIII secolo, in Inghilterra. Pare che la prima torta multistrato l’abbia preparata un certo Thomas Rich, professione pasticcere, per imitare la struttura della chiesa del St. Bride, che all’epoca era la struttura più alta della città. Ma quella torta non era bianca. Quindi non era proprio compatibile con la torta che vediamo oggi ai matrimoni. In Francia e in Italia, intanto, era già nata la moda del croquembouche, ovvero di un altissimo dolce piramidale composto da bignè accatastati in un cono.

La prima vera torta nuziale bianca, raffinata e multipiano fu tuttavia servita solo nel 1840, in occasione del banchetto di nozze della regina Vittoria d’Inghilterra con il principe Alberto. Sempre Vittoria fu anche una delle prime monarche a vestire un vestito bianco per la cerimonia. Prima di allora si sceglievano sempre vestiti scuri (marrone e viola, e mai il nero), o in alternativa primaverili (verde chiaro, azzurro, giallo).

Ma la vera sorpresa di quella festa fu appunto la torta. Che era caratterizzata con la cosiddetta ghiaccia reale, ossia il royal icing. Questa ghiaccia forniva al dolce un colore bianco purissimo. In più, il dessert misurava tre metri di diametro e pesava almeno centoquaranta chili!

Il pasticcere del dessert regale

Un matrimonio vittoriano (Pinterest) – curiosauro.it

Sappiamo che la mitica torta nuziale del 1840 fu progettata da John C. Mauditt, pasticcere di corte apprezzatissimo da Vittoria. Molti commentatori dell’epoca ci hanno fornito una descrizione dettagliata del dessert. La torta aveva diversi strati uniti tra loro ed era finemente decorata con bouquet e ghirlande floreali, e poi presentava un amorino che indicava la data delle nozze. Sulla parte superiore della torta si notava un’immagine di Britannia, ossia della personificazione della Gran Bretagna che benediceva la nuova coppia. Non tutta la torta però era commestibile: il disegno, l’amorino e le ghirlande erano solo decorative.

Allora secondo altri interpreti la moderna torta nuziale, uguale a come la conosciamo oggi, sarebbe nata nel 1882 al matrimonio del principe Leopoldo, duca di Albany. Questo perché la sua torta nuziale fu la prima a essere completamente commestibile. Ancora oggi, quindi, in molti matrimoni appare una torta chiamata torta nuziale del principe Leopoldo, creata a strati separati con una glassa molto densa.

Previous articlePellagra | La malattia che conduceva alla pazzia i contadini del Nord Italia
Next articleFavorisce il sonno ma non è la camomilla: alimento insospettabile