Ikea punta sul fotovoltaico e i costi energetici in bolletta diminuiscono

Anche Ikea investe sul fotovoltaico e promette di abbassare i costi energetici in bolletta. Con sconti e incentivi immediati, entra nel settore delle energie rinnovabili con la volontà di fornire soluzioni in grado di far pagare meno i propri clienti. Ci riuscirà? Lo vedremo nel tempo, anche se siamo sicuri che un’azienda come questa saprà come stupirci.

Ikea lavora nel settore dell’arredamento ed è conosciuta in tutto il mondo per le sue caratteristiche di serietà e affidabilità. 

Ora ha deciso di allargare i suoi orizzonti, facendo una proposta per il fotovoltaico. La farà grazie ad una partnership stretta con lo specialista Wölmann.

Pannelli fotovoltaici Ikea – curiosauro.it

Ikea verso le energie rinnovabili

Il colosso multinazionale Ikea, conosciuto per la produzione e la vendita di mobili, accessori e decorazioni per l’arredamento casa, è entrato nel mondo del fotovoltaico e delle rinnovabili. Ikea, infatti, in collaborazione con Wölmann, azienda che produce componentistica per gli impianti di energia rinnovabile, ha creato una sinergia commerciale per rivendere sistemi per la produzione di energia solare.

Un’offerta semplice e accessibile, con dei pacchetti standard a prezzo fisso e la possibilità di installare un accumulatore. Le soluzioni proposte da Ikea per installare un impianto fotovoltaico sono due:

  1. IKEA SOLSTRÅLE BASIC
  2. IKEA SOLSTRÅLE PLUS

Solstråle Basic è composto da 11 pannelli fotovoltaici in silicio policristallino per una potenza pari a 275 Watt di picco per pannello (Wp) e una potenza complessiva di 3,025 kWp. Solstråle Plus è composto da 11 pannelli in monocristallino, vantano 300 Wp per pannello e una potenza complessiva di 3,3 kWp. Il costo sarebbe di 5.750 euro, ma per effetto del credito di imposta del 50%, che il cliente può cedere subito all’installatore, Ikea propone uno sconto immediato in fattura, portando il prezzo a circa 2.875 euro.

Pannelli fotovoltaici Ikea – curiosauro.it

Il risparmio comprando da Ikea

I costi di un impianto fatto da pannelli policristallini, per un totale di 2.8 kWp, partono da 2.485 euro. Per la versione più potente, con moduli monocristallini da 3.2 kWp, il prezzo sale a 2.810 euro. Rientra nell’offerta anche la batteria di accumulo domestico Ikea Storage, che con una capacità di 5 kWh, senza uso di cobalto, costerebbe solo 2.280 euro. Una volta detratto il valore del credito fiscale, è possibile anche una soluzione di finanziamento per l’importo rimanente. Per quanto riguarda, invece, i tagli dei pannelli solari ci sono anche quelli da:

  1. 4,5 kWp e 12 pannelli a 3.545 euro dopo lo sconto.
  2. 6 kWp e 16 pannelli a 4.255 euro già scontati.

A questi tagli è possibile anche aggiungere l’accumulo domestico tramite batteria al litio, con 5 kWh di capacità, il che fa alzare il prezzo di 5.480 euro, ma anche questo viene scontato del 50%.

Potrebbe interessarti >>> Energia rinnovabile: stoccarla grazie alle batterie di sabbia

Installazione e manutenzione

Per chi volesse installare la proposta Ikea verrà reindirizzato sul sito del partner Wölmann. Successivamente si verrà contattati per spiegare le varie opzioni e metodi operativi. Una volta conclusa la telefonata verrà inviata una mail dove si specifica che si dovranno pagare 199 euro per il sopralluogo. Questo darà il via alla perizia tecnica e, solo nel caso si decida di installare l’impianto, si dovrà versare l’anticipo sull’investimento totale. Il tutto ovviamente sarà dotato di garanzia: 10 anni sui pannelli, 5 anni sull’installazione, e sempre 5 anni sull’inverter.

Potrebbe interessarti >>> Raggiunto un altro traguardo energetico: il fotovoltaico galleggerà sull’acqua

Le prestazioni dei pannelli sono garantite 25 anni, tempo dopo il quale non smetteranno di funzionare all’improvviso, ma in cui avranno un calo di resa, continuando comunque a produrre ancora. L’impianto fotovoltaico è un sistema che deve essere costruito su misura dopo un’attenta analisi dei consumi, classe energetica della casa, e relativi elettrodomestici. Inoltre, vanno valutati tanti fattori, tra cui:

  1. L’esposizione solare.
  2. Eventuale presenza di zone d’ombra.
  3. Rendimento dell’intero impianto.
  4. Stato delle superfici su cui installare i pannelli.
Pannelli fotovoltaici Ikea – curiosauro.it
Impostazioni privacy