La Russia e le criptovalute | Un metodo per aggirare le sanzioni

In molti, sia a livello politico che finanziario, temono che la Russia possa sfruttare le criptovalute per aggirare le pesanti sanzioni economiche imposte al suo Governo a causa della guerra di aggressione all’Ucraina. Ma davvero i russi stanno pensando alla moneta digitale per eludere le sanzioni?

I russi alla caccia di Bitcoin… (Pixabay) – curiosauro.it

Criptovalute in Russia: eludere le sanzioni con la moneta digitale

La guerra in Ucraina va avanti, e l’Europa ha deciso di applicare le sanzioni annunciate contro la Russia. La paura diffusa è che queste sanzioni potrebbero essere, in parte, inutili: i russi, secondo alcune fonti, avrebbero già capito come aggirarle, specie sui pagamenti da parte di USA e UE. Proprio dopo l’approvazione di queste sanzioni, avvenuta domenica 27 febbraio, le azioni del Bitcoin e delle altre valute digitali hanno avuto un balzo inaspettato del 20%. Ciò potrebbe significare che i cittadini russi abbiano già un piano: sfruttare il mercato della moneta elettronica per superare il blocco sui capitali e la perdita di valore dei loro beni denominati in rublo, dopo che la moneta russa è crollata del 30%..

In Europa, però, non tutti pensano che i russi stiano investendo su criptovalute o criptoasset per aggirare i limiti e i dazi. Ciononostante bisognerà comunque adottare provvedimenti per impedire agli individui singoli e alle società colpiti dalle sanzioni di passare a criptovalute non regolamentate. Già lo scorso 25 febbraio la presidente della Banca Centrale Europea, Christine Lagarde, ha invitato i legislatori dell’UE a definire e approvare un quadro normativo sulle criptovalute… E non si è concluso niente. Ora, con la necessità di impedire alla Russia di superare le sanzioni, diventa però fondamentale arrivare presto a una soluzione.

La reazione degli Stati Uniti

Come reagiranno USA ed UE alla conversione dei russi alle criptovalute? (Pixabay) – curiosauro.it

Anche negli Stati Uniti non esiste ancora un quadro normativo chiaro per le criptovalute. E anche lì, per via della questione russa, il Congresso è pronto ad agire. L’argomento è importante. Le cripto potrebbero trasformarsi in un veicolo per il finanziamento del terrorismo, per far arricchire le associazioni a delinquere e favorire l’evasione fiscale.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Elon Musk di Tesla c’entra con Bitcoin Prime? | Non pare | Non si può superare la crisi con le criptovalute

La Corea del Nord ha usato le criptovalute per finanziare il suo programma nucleare. L’Iran ha promosso il mining di bitcoin mentre si trovava sotto le sanzioni statunitensi. E ora la stessa cosa potrebbe succedere con la Russia. Gli americani temono che la Russia possa sfruttare i mercati del dark web per spostare fondi e condurre transazioni. In più, con l’uso di portafogli crittografici e servizi di mixing, i magnati e gli oligarchi di Mosca potrebbero trasferire e nascondere le loro ricchezze. C’è anche chi ha ipotizzato la creazione di un rublo digitale che consentirebbe alla Russia di condurre il commercio estero senza convertire la propria valuta in dollari.

Il mondo crypto è efficace per eludere le sanzioni?

Jake Chervinsky, head of policy per la Blockchain Association americana, ha annunciato su Twitter che le valute digitali non possono essere considerate un problema. Secondo Chervinsky esistono tanti altri modi che consentirebbero alla Russia di poter aggirare misure come il blocco dello SWIFT. Lo SWIFT (Society for Worldwide Interbank Financial Telecommunications) è uno fra i meccanismi più efficienti per verificare l’identità di una banca o di un ente finanziario che fa da tramite agli spostamenti di denaro.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Gas neon e Ucraina | Come la guerra mette in ginocchio la produzione di chip

Per esempio? L’esperto cita il CIPS cinese, come un’alternativa più funzionale e pratica rispetto alle criptovalute. In più, la Russia non può nascondere i suoi traffici in criptovalute. La trasparenza del registro pubblico (ossia la blockchain) e la capacità analitica di realtà come gli Stati Uniti rendono le criptovalute analizzabili…

Previous articleLa Russia blocca l’esportazione dei motori dei razzi
Next articleEcco perché l’Ucraina è un importante hub di servizi tecnologici e informatici