Freak show: la tragica storia della ragazza cammello

Ella Harper è stata una ragazza vissuta alla fine dell’Ottocento. All’epoca era famosa nel mondo, e soprattutto negli States, come la ragazza cammello. Una grave malformazione la costringeva a camminare su quattro arti.

La ragazza cammello (wikipedia) – curiosauro.it

La tragica storia di Ella Harper, la ragazza cammello

Ella Harper era nata con una grave anomalia. Soffriva di genu recurvatum, ovvero di ginocchio recurvato. Venne al mondo nel 1870 in Tennessee, a Hendersonville. Fin dalla sua nascita i dottori le diagnosticarono questa rara malattia ortopedica. L’anomalia la costringeva a piegare le ginocchia di entrambe le gambe all’indietro, e per questo Ella doveva usare anche le mani per camminare: andava a quattro zampe.

La famiglia di Ella era numerosa. La ragazza aveva infatti quattro fratelli. Per problemi economici, la giovane imparò presto a sfruttare la sua disabilità per guadagnarsi da vivere.

Star del circo

Freak show di inizio Novecento – curiosauro.it

A poco meno di quindici anni la Harper iniziò la sua carriera nel circo di St. Louis. All’epoca tutti i circhi cercavano i cosiddetti freaks, gli “scherzi della natura“: uomini e donne dall’aspetto strano o deforme, che il pubblico ammirava quali fenomeni da baraccone. E così ella diventò subito una star: una delle attrazioni più popolari del Sud degli USA. Durante le sue storiche e chiacchierate esibizioni, la ragazza veniva spesso accompagnata da un cammello.

I freak furono di moda per tutto l’Ottocento e per i primi decenni del Novecento. Potremmo affermare che quasi tutte le persone che si sono esibite in veste di freak in quegli anni mettevano in mostra aspetti insoliti e anomali del loro apparire. C’era l’uomo più alto del mondo, la donna cannone, la donna barbuta… Tutte le malattie rare e le malformazioni venivano utilizzate per attirare gli spettatori nei circhi.

La stampa definiva Ella come “il più meraviglioso scherzo della natura” della storia. Poi qualcuno cominciò a pensare che la giovane fosse solo una contorsionista. E questo sospetto le fece perdere pubblico e fama. La giovane era però già ricca. A soli venticinque anni riuscì quindi a ritirarsi dal mondo dello spettacolo.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Alieni ed Egizi: quali evidenze storiche e scientifiche dimostrano un contatto

Dopo aver lasciato il mondo del circo, Ella condusse una vita piuttosto riservata. Non riuscì mai a curare la sua iperestensione del ginocchio. Si sposò nel 1905 con un insegnante e diede alla luce una bambina. Questa figlia, purtroppo, morì dopo pochi mesi. Quindici anni dopo morì anche Ella, per un tumore al colon.

La moda dei freak show

I freak show erano molto popolari soprattutto in Inghilterra e negli Stati Uniti. Le deformità intrattenevano la folla non solo nei circhi ma anche nei pub e durante le fiere. Solo con l’introduzione del cinema, il fenomeno cominciò a perdere slancio.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> I draghi esistono: scoperto fossile… di un drago marino

Tale spettacolo aveva radici antiche: già presso i Persiani e gli Egiziani erano diffusi giullari o intrattenitori affetti da malattie invalidanti come il nanismo. Poi, nel Medioevo, questi freak, allora detti storpi, oppure mostri, furono in pratica costretti a sposare la professione di buffoni e circensi, dato che erano spesso estromessi dalla comunità.

Previous articlePsicologia | Non sempre ricordiamo ciò che sogniamo
Next articleContro il diabete di tipo 2 si studia un nuovo modello di pancreas artificiale