I capodanni più strani del mondo: ecco tutti i dettagli

Quali sono i capodanni più strani al mondo? Ecco una serie di tradizioni davvero singolari per salutare l’anno vecchio, spesso stravaganti e spaventose. In alcuni casi, infatti, queste prevedono proprio dei riti per scacciare demoni e allontanare timori.

Capodanno in Tibet – curiosauro.it

I capodanni orientali

In oriente il capodanno viene festeggiato seguendo tradizioni millenarie. Vediamo insieme alcuni fra i più particolari.

Capodanno tibetano

Il Capodanno tibetano, conosciuto anche come Losar, è una delle feste più importanti nel paese. Le celebrazioni durano due settimane, in genere durante i mesi di dicembre e gennaio. E’ caratterizzato da antiche cerimonie che rappresentano la lotta tra il bene e il male. Alcuni eventi come la danza del cervo e divertenti battaglie tra il re e i suoi ministri producono un certo clima di leggerezza. La festa di Losar è caratterizzata soprattutto dalla danza, dalla musica, e da un generale spirito di allegria.

I desideri di Shangai

Anche in Cina il capodanno rappresenta una delle feste più importanti, e viene festeggiato tra le fine di gennaio e gli inizi di febbraio. La data cambia in base ai movimenti lunari. Una delle feste più significative è sicuramente quella di Shanghai, dove i cinesi scrivono auguri poetici che appendono ovunque.

Capodanno sportivo in Mongolia

In Mongolia viene organizzata una festa con gare di lotta tradizionale. Il nuovo anno lunare si saluta in… movimento!

In Giappone si scrive

La tradizione nipponica per i festeggiamenti di Capodanno prevede di far rintoccare 108 volte le campane del tempio buddhista. Con questo evento i giapponesi pensano di essere purificati dai 108 peccati commessi nel corso dell’anno. Per i bambini, invece, vengono organizzate delle gare di calligrafia durante i primi giorni del nuovo anno.

La meditazione ad Hong Kong

Nella città durante il capodanno viene praticata la meditazione in movimento. I monaci praticano lo Shaolin, una cultura fortemente basata sulla meditazione. Il loro scopo è quello di propiziare l’anno nuovo attraverso uno stato mentale positivo, privo di rabbia e libero nei movimenti.

Monaci Shaolin nel capodanno cinese – curiosauro.it

Altri capodanni in giro per il mondo

Rito curdo

Con l’entrata della primavera si festeggia il Newroz per ricordare la vittoria degli oppressi sugli oppressori. La leggenda narra infatti che un re-orco abbia tenuto il popolo in schiavitù e miseria, senza mai saziarsi della sua brama di ricchezza e potere. Un giorno infausto, il re pretese dai suoi sudditi i loro figli per cibarsene. Questa è una festa per la libertà in cui si mangia, si balla e si salta sopra ad un fuoco per avere più forza per scacciare il male. Rappresenta la speranza del popolo di poter vincere contro la tirannia e viene festeggiata a marzo.

Festa delle capre in Romania

Nel villaggio rumeno di Mănăstirea Humorului in occasione del capodanno si celebra la morte e la rinascita. Un gruppo di ragazzi mette in scena 30 figure, tra le quali la capra è la più significativa. Questa rappresenta infatti la ricchezza e la fortuna, ed è adornata con una maschera di legno collocata su un bastone. La capra è circondata anche da personaggi come il vecchio, il prete e il diavolo e danza fino alla morte. Verrà successivamente risvegliata per rappresentare la rinascita a nuova vita e l’arrivo del nuovo anno.

Rari festeggiamenti in Etiopia

Enkutatash è il capodanno etiopico che si festeggia solitamente l’11 di settembre. L’era etiope è però di 7 anni e 113 giorni in ritardo su quella cristiana quindi, in osservanza del calendario copto, in questo Stato si è festeggiato il nuovo millennio solo l’11 settembre 2007.

Offerte in Perù

In questo paese si festeggia il Capodanno il 24 di giugno con delle offerte al Sole.

Potrebbe interessarti >>> Ecologia: il cibo a cui rinunciare per salvare il pianeta

Le tradizioni in altre parti dell’Asia

Thailandia

Qui il capodanno si celebra in aprile e il rito riguarda le docce porta fortuna. Con l’arrivo del nuovo anno, infatti, la gente festeggia spruzzandosi addosso litri di acqua, elemento che depura e lava via tutte le negatività. Molto famosa la festa che si tiene a Bangkok.

Taiwan

Il capodanno lunare cinese, che si festeggia tra gennaio e febbraio, prevede le preghiere in mongolfiera. Queste vengono liberate in cielo attraverso lanterne di carta che le contengono.

Potrebbe interessarti >>> Marte – Il rover Perseverance imbarca sassolini che lo bloccano

Nepal

Anche in Nepal il capodanno si festeggia ad Aprile (come in Thailandia) e la tradizione prevede che ci sia un fedele che si fora la lingua. Questo atto è considerato un sacrificio per il Dio Shiva e si chiama piercing sacro.

Piercing nella lingua nel capodanno nepalese – curiosauro.it
Previous articleArriva la macchina risucchia-zanzare: addio punture!
Next articleAcademy Award: perché il Premio Oscar si chiama Oscar