Un progetto teorico di razzo all’acqua salata ci potrebbe far arrivare nel sistema di Alfa Centauri

Tra un secolo o poco più potremmo essere nel sistema di Alfa Centauri. Come? Grazie a un nuclear salt-water rocket, ossia a un razzo nucleare all’acqua salata. Un progetto per ora solo teorico di un razzo termico nucleare, velocissimo e potentissimo.

Per adesso il nuclear salt-water rocket (razzo all’acqua salata) è un’idea abbastanza ardita che vive nella mente dal chiacchieratissimo Robert Zubrin. Un matematico e ingegnere aerospaziale americano, famoso per le sue posizioni coraggiose su un possibile (e vicino) viaggio umano su Marte. Confidenzialmente, il razzo viene già chiamato NSWR, e secondo alcuni interpreti potrebbe diventare il prototipo vincente dei veicoli sfruttabili per i viaggi futuri nello Spazio.

Come funziona un razzo all’acqua salata?

Razzo_spaziale_curiosauro
Razzo nucleare all’acqua salata – curiosauro.it

Il razzo all’acqua salata dovrebbe utilizzare sali di plutonio o uranio arricchiti al 20%. Questo il combustibile. E dal punto di vista puramente teorico, la cosa sembra avere senso. Un articolo apparso su medium.com ci spiega i dettagli più brillanti del progetto. Isolando vantaggi, possibili svantaggi, proiezioni e costi ipotetici.

Il razzo potrebbe raggiungere una velocità mai vista o considerata possibile: l’accelerazione dovrebbe lambire una velocità pari a una frazione di quella della luce. Ciò sarebbe possibile grazie a una reazione nucleare prolungata e controllata.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Tracce di acqua e monossido di carbonio scoperte in una galassia lontana

Spinto dal riscaldamento del fluido composto dai sali di uranio (o di plutonio), il razzo dovrebbe schizzare nello Spazio come un proiettile alimentato dalla forza di un’esplosione atomica.

Le emissioni di scarico del razzo sarebbero, però, almeno cento volte più calde di quelle di un razzo chimico normale. E gli astronomi già considerano le temperature dei razzi chimici troppo elevate: si superano, in quel caso, i tremila gradi centigradi.

Come ovviare al problema della temperatura eccessiva?

Zubrin ha pensato già a un sistema di scarico per riuscire a sopportare temperature così elevate. Vorrebbe usare un materiale speciale, su cui però c’è ancora riserbo assoluto. In più, le pareti del serbatoio dovrebbero assorbire i neutroni per evitare reazioni nucleari incontrollate. Ma almeno su quest’aspetto la fisica sperimentale ha già a disposizione dei materiali adatti.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Novità da Proxima Centauri | Non sono alieni ma ci hanno aiutato

Un altro problema serio sarebbe quello dei costi. Chi finanzierebbe Zubrin? Con la NASA, il matematico americano non va troppo d’accordo. In passato ci sono stati degli screzi. Allora il visionario potrebbe guardare al miliardario Elon Musk, che si è detto in varie occasioni ispirato (per i suoi progetti spaziali d’avanguardia) proprio da Zubrin.

Il più potente razzo mai costruito

Il razzo all’acqua salata di Robert Zubrin – curiosauro.it

Secondo i calcoli di Zubrin, il motore dell’NSWR dovrebbe sviluppare una potenza di settecento gigawatt. Si tratterebbe del razzo più potente mai assemblato. E, sempre in linea teorica, un veicolo del genere potrebbe raggiungere i pianeti più esterni del Sistema Solare in pochi mesi.

C’è di più. Utilizzando come carburante uranio arricchito al 90%, secondo Zubrin si potrebbe raggiungere Alfa Centauri, cioè il sistema più vicino al nostro. Il razzo garantirebbe una velocità che ci permetterebbe di raggiungere Alfa Centauri. In quanto tempo? In circa centoventi anni.

Previous articleLa NASA ha scrutato sotto le dense nubi di Giove e ha fatto una strana scoperta
Next articleCarl Sagan | Visionario e pioniere oltre ogni limite