Un nuovo “mondo” ci aspetta sotto la superficie del nostro pianeta

Scoperto un nuovo mondo nascosto nel nucleo interno della Terra! Nell’inesplorato centro puro del nostro pianeta, laddove la temperatura è altissima e la pressione insostenibile, i geofisici hanno rilevato una nuova possibile composizione materiale.

Credevamo che il nucleo interno della Terra fosse caratterizzato da una densissima e compressa lega di ferro-nichel, circondata da una parte esterna più liquida. Una nuova ricerca mette però in crisi questa secolare teoria. Uno studio, pubblicato sulla rivista Physics of the Earth and Planetary Interiors, ipotizza che nel nucleo della Terra “possano convivere” materiali solidi, molli e liquidi.

Che cosa c’è nel nucleo della Terra?

Nucleo interno - curiosauro
Nuovo mondo nel nucleo – curiosauro.it

In pratica, secondo questi ricercatori, il nucleo sarebbe una regione stratificata e complessa, dove diversi materiali, dallo stato sempre cangiante, creerebbero un panorama (che probabilmente non vedremo mai) parecchio interessante: multicolore e vivo. Qualcosa che nemmeno Jules Verne avrebbe mai potuto immaginare!

Come hanno fatto a ipotizzarlo? Di base, si sono affidati alle onde sismiche generate dai terremoti. Misurando le vibrazioni, attraverso i riverberi, i geofisici riescono a disegnare un’immagine dell’interno della Terra. Proprio come succede con le TAC.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Quando la Terra si inclinò di lato | Potrebbe succedere di nuovo ?

Le onde propagate possono essere di due tipi, in sintesi. Ci sono le onde di compressione, cioè rettilinee. E poi ci sono le onde di taglio, ovvero ondulate. Durante il proprio viaggio nel suolo, ogni onda può accelerare, rallentare o rimbalzare, deviare, o scomparire…

Seguendo queste onde sismiche (create da grandi terremoti), gli studiosi sono arrivati a “spiare” fino al centro del globo, ciò che gli scienziati sono abituati a chiamare “nucleo solido“. Le onde di taglio dei terremoti, che avrebbero dovuto passare attraverso una solida sfera di metallo, venivano invece deviate. Succedeva però solo in alcune aree. Questo significa, secondo gli scienziati, che nel nucleo della Terra non ci sono solo materiali supersolidi.

Il mondo nuovo nel nucleo

Centro della Terra
Un’immagine del film “Viaggio al centro della Terra” – curiosauro.it

Ebbene, abituiamoci allora a pensare che nel nucleo, oltre a parti solide, ci siano anche degli spazi più morbidi. Pieni di ferro fuso o pastoso, dicono i ricercatori. E una scoperta del genere potrebbe rivoluzionare la nostra comprensione del campo magnetico terrestre.

Dimentichiamoci la lezione imparata a scuola, e cioè che nel nucleo interno la forte pressione impedisce al metallo di fondersi, anche se fa caldissimo. Perché succede questo? Secondo alcuni interpreti, il nucleo della Terra sarebbe sempre stato multiforme dal punto di vista materiale. Secondo altri scienziati, invece, la mollezza dipenderebbe da una deformazione attuale.

Previous articleAllerta | In arrivo tempeste geomagnetiche dal 4 novembre | Possibili blackout
Next articleDalla Cina 2 supercomputer quantistici che non hanno rivali