Droni taxi nella capitale al summit “Roma Drone Conference 2021”

Presto Roma diventerà la Capitale italiana dei droni taxi. Cosa significa? A quanto pare, la Città Eterna sarà a breve colonizzata da velivoli multicolore a propulsione elettrica, pilotati da remoto, e capaci di caricare dai due ai quattro passeggeri.

Se ne parla da tempo e in tutto il mondo, anche perché il drone sembra fra i nuovi strumenti di trasporto quello più affidabile e sostenibile. Il progetto, dunque, è quello di far circolare in ogni grande città dei droni abbastanza capienti, in modo da trasformarli in taxi. E anche Roma sembra interessata al tema. Saremo pronti a mettere in circolazione una flotta romana di droni taxi?

Quando arriveranno i droni taxi a Roma?

Arrivano i droni taxi a Roma? (foto di romadrone.it)curiosauro.it
Arrivano i droni taxi a Roma? (foto di romadrone.it) curiosauro.it

Per strada, li vedremo fra qualche anno. Ma intanto possiamo già studiarli da vicino ai congressi e alla fiere. Ci sono già parecchi modelli in fase di sviluppo, come Volocity della società tedesca Volocopter. E proprio questo drone è stato presentato il 27 ottobre all’aeroporto di Fiumicino come anteprima del summit “Roma Drone Conference 2021”, che si terrà a novembre.

Ma, a parte Volocity, sono stati sviluppati anche altri modelli funzionali. Tutti droni per il trasporto di passeggeri. Ad esempio, abbiamo l’Eh216 prodotto dalla società cinese EHang, il VA-X4 della britannica Vertical Aerospace, la S2 della californiana Joby Aviation, One della svedese Jetson e infine Lilium Jet progettato dell’azienda tedesca Lilium.

E l’Italia non sta a guardare. Sono infatti partiti i primi progetti, come il Manta Ann2, ideato dalla società italo-svizzera Manta Aircraft: un grosso drone che sarà presentato a metà novembre al Dubai Airshow.

Le novità sull’uso civile dei droni

Questi grandi droni potranno risolvere molti problemi legati alla mobilità, specie nelle grandi e affollate città europee. Per questo, ci dobbiamo aspettare una vera e propria rivoluzione tecnologica dei trasporti. Ecco che cosa emergerà durante il “Roma Drone Conference 2021”, summit alla sua settima edizione.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Misteri ancora inspiegabili: i 7 avvistamenti Ufo italiani

Di cosa stiamo parlando? Si tratta dell’evento nazionale di riferimento per il settore dei droni (che faremmo meglio a chiamare Unmanned Aerial Systems o semplicemente UAS, per non essere tacciati di pressapochismo) Un summit che si svolgerà il 18 novembre presso l’Università Europea di Roma.

Cosa succederà al Roma Drone Conference

Durante l’evento, saranno presentati nuovi modelli e saranno analizzate le caratteristiche, le potenzialità e le funzionalità tecnologiche e commerciali di questi nuovissimi velivoli. Interverranno i massimi esperti italiani in questo settore, come membri dell’Ente nazionale per l’aviazione civile (ENAC) e tecnici della società di gestione del traffico aereo ENAV con la controllata D-Flight.

Un modello di drone taxi - curiosauro.it
Un modello di drone taxi – curiosauro.it

Oltre a preoccuparsi dei droni in sé, è doveroso cominciare a studiare la realizzazione di speciali vertiporti nei centri urbani, luoghi dove i droni taxi potranno decollare e atterrare. In ciò si riveleranno utili conoscenze aerospaziali e ingegneristiche.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>>Una nuova forma di autismo incombe | Ecco i particolari per riconoscerla

Il Roma Drone Conference 2021 è un evento organizzato dall’associazione Ifimedia e da Mediarkè, in collaborazione con ENAC, Università Europea di Roma e Aopa Italia – Divisione APR.

Previous articleUna nuova forma di autismo incombe | Ecco i particolari per riconoscerla
Next articleNon lo sai ma puoi avere una fortuna in casa o in cantina