Befana 2023, idee per la calza | Ma da dove arriva la tradizione?

Befana 2023, le più belle idee per preparare la calza. Ma da dove arriva questa tradizione amata da grandi e da piccini? Scopriamolo subito.

Dopo Natale e Capodanno, cresce l’attesa anche per l’arrivo della Befana. Una ricorrenza molto amata sia dai grandi che dai piccini, in quanto si tratta di un’altra imperdibile occasione per trascorrere un po’ di tempo con la propria famiglia all’insegna dell’allegria.

 Befana
Calza della Befana: ecco l storia di questa tradizione (curiosauro.it)

In questa occasione, infatti, adulti e bambini si riuniscono intorno ad un tavolo ed i più buoni trovano nella loro calza tanti dolciumi e caramelle. Al contrario, i più monelli riceveranno soltanto del carbone. Ma come è nata, di fatto, questa tradizione? Scopriamolo subito.

Come è nata la tradizione

Il 6 gennaio si celebra l’Epifania. L’attesissima festa della Befana in cui i bambini più buoni ricevono in dono nella propria calza tantissime leccornie. I più monelli, invece, troveranno soltanto del carbone. Ma come è nata, di fatto, questa usanza? È altamente probabile che l’origine di questa festività risalga ad alcuni riti propiziatori pagani del X-VI secolo a. C. legati ai cicli stagionali dell’agricoltura e del raccolto. Un’eredità raccolta, poi, dagli Antichi Romani, i quali la dodicesima notte dopo il solstizio invernale, celebravano la morte e la rinascita della natura. Questa tradizione si mescolerebbe inoltre insieme alla credenza secondo cui delle figure femminili volassero sui campi coltivati in segno di fertilità per i futuri raccolti. Da qui l’immagine attuale della befana in sella ad una scopa volante.

Calza della Befana
Calza della Befana: ecco l storia di questa tradizione (curiosauro.it)

Befana 2023: le migliori idee per la calza

Dopo essere stata condannata dalla Chiesa, l’Epifania tornò in auge durante il Regime Fascista, quando per l’occasione si iniziarono a regalare doni e dolciumi ai più piccoli. Oggi è rimasta senza dubbi una festa molto diffusa nel nostro Paese ed oltre alla tradizione dei dolcetti e del carbone è possibile regalare ai bambini delle calze alternative super originali. Per esempio, per evitare un eccesso di zuccheri e calorie, si può riempire la calza con prodotti fatti in casa come confetture, frutta grezza, miele e, per i più grandi, prodotti tipici della nostra terra come olio e aceto.

Un’altra ottima idea per riempire la calza di bambini e ragazzi è quella di abbinare al classico cioccolato e alle tradizionali caramelle anche un regalo utile. Perché, quindi, non inserire anche un libro, del materiale scolastico, attrezzatura per lo sport, la tessera della biblioteca o un buono da spendere in libreria? Insomma, non c’è che l’imbarazzo della scelta! Basta aguzzare l’ingegno, conoscere un pochino i gusti della persona a cui vogliamo regalare la nostra calza ed usare un po’ di fantasia ed il risultato finale è garantito. Insomma, l’importante come sempre è che la calza della Befana sia riempita con il cuore.

Articolo di Veronica Elia

Previous articleGennaio senza alcol? Ecco cosa succede al vostro corpo durante il Dry January
Next articleSuperluna in arrivo: quando, come e dove vederla nel 2023?